Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Tennis Club Genova, Serie A1: per gli uomini esordio casalingo con Cagliari, per le donne rivincita con Prato

Genova. Tennis Club Genova, il conto alla rovescia per l’inizio dei prossimi campionati di serie A1 maschile e femminile è quasi terminato.

“Domenica si parte – spiega il presidente del circolo Rodolfo Lercari – con ambizioni importanti, siamo sicuri di aver allestito due squadre che possono regalare tante soddisfazioni ai nostri soci. In casa affronteremmo nella Serie A1 maschile il TC Cagliari, faccio un invito a tutti gli appassionati genovesi ad essere presenti per trascinare i nostri giocatori”.

Le ragazze guidate da Marco Lubrano, vicecampionesse d’Italia, sfidano in trasferta il Tennis Club Prato, in quella che può essere considerata una rivincita scudetto a distanza di diversi mesi dalla finalissima giocata a Rovereto con il successo delle toscane.

“C’è poco da dire sul nostro avversario – spiega Lubrano – Il valore del Prato è conosciuto da tutti. Giochiamo in trasferta e senza dubbio questo è uno svantaggio, e anche le nuove regole non ci aiutano ma dovremmo essere al gran completo e sono certo che le ragazze scenderanno in campo con la grande grinta e determinazione per iniziare subito bene questa nuova avventura”.

La formazione biancorossa sarà composta da Karin Knapp, Alberta Brianti (tra le top 200 al mondo), Reka-Luca Jani, Alice Balduci e Angelica Moratelli. Una squadra femminile guidata dalla sua leader Giorgia Mortello, bandiera del Tennis Club Genova. A completare la squadra le giovani Giulia Assereto e Giorgia Pigato.

La compagine maschile debutterà in casa con il Tennis Club Cagliari, e il TC Genova sarà guidato da Potito Starace. “Sono davvero felice di fare parte della squadra del Tennis Club Genova – dichiara -: ringrazio il presidente, il consiglio e tutti i soci per avermi voluto fortemente in questo circolo e sono certo che la squadra possa togliersi soddisfazioni importanti. Siamo un bel gruppo che può puntare ad obiettivi importanti. Non vedo l’ora di iniziare questa nuova avventura”.

Il capitano Mauro Balestra non ha dubbi: “Siamo molto carichi e motivati, le insidie ci sono sempre soprattutto al debutto ma sono certo che faremo una grande prestazione anche le difficoltà non mancheranno. Non dovremmo avere assenze, c’è la possibilità di scelta e punto molto anche sui nostri giovani Basso e Picco”.

La squadra è composta anche dal francese Stephane Robert, Marco Cecchinato, Alessandro Motti, tra i migliori specialisti in campo internazionale nel doppio, ed Edoardo Eremin. Con i giovani Paolo Dagnino e Matteo Siccardi pronti a dare il loro contributo.