Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Spazio, parte da Genova l’avventura per il recupero della navicella IXV

Più informazioni su

Genova. Parte da Genova la prima grande avventura navale italiana in fatto di spazio. Sabato 4 ottobre partirà dalle banchine della stazione marittima il megarimorchiatore Nos Aries, diretto nel Pacifico dove recupererà la navicella spaziale IXV di ritorno da una missione tutta di stampo europeo (e italiano) sotto l’egida dell’agenzia spaziale.

La navicella effettuerà un volo suborbitale destinato a testarne le strutture e i materiali, progettati per gestire correttamente il rientro controllato in atmosfera di futuri veicoli riusabili. Un progetto che vede non solo un ruolo di primo piano dell’agenzia spaziale italiana ma anche dell’industria aerospaziale che ha partecipato, con una funzione di coordinamento della costruzione del veicolo assemblato nelle officine della Thales-Alenia di Torino, ha la responsabilità dello sviluppo e della gestione del segmento di terra e dovrà gestirne il recupero in mare dopo il rientro in atmosfera.

Compito che sarà portato a termine della Nos Aires, progettata dall’azienda livornese Fratelli Neri insieme alla genovese Intermare. Costruita nei cantieri Yuexin in Cina, la Nos Aries è lunga 60 metri, con propulsore doppio per un totale di seimila hp. La nave, che partirà da Genova intorno alle 17 di sabato, avrà un equipaggio italiano La base di lancio della navicella IXV è a Kourou nella Guyana Francese. Da Kourou la nave si posizionerà a Panama per essere pronta a raggiungere il Pacifico e l’area prevista per l’ammaraggio in tempo utile secondo la programmazione del lancio nella seconda metà di ottobre. Dopo il recupero in mare, la nave riporterà il veicolo spaziale a Genova per il rientro in Thales-Alenia per gli ulteriori studi.