Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sori, una partita di pallanuoto per aiutare il Museo di Storia Naturale danneggiato dall’alluvione

Sori. Era già successo nel 2011 a seguito della tragica alluvione che aveva stravolto Genova. A distanza di tre anni ci risiamo, ancora morte e distruzione. Così la WP Golfo Paradiso si schiera nuovamente.

L’appuntamento è per domenica 26 ottobre nella piscina Comunale di Sori, dalle 15 alle 17, per giocare una partita di pallanuoto ma soprattutto per raccogliere fondi da destinare, in questo caso, al Museo di Storia Naturale Giacomo D’Oria, finito sott’acqua come tanta città e territorio della provincia.

La chiamata è arrivata puntuale dal presidente-giocatore Angelo Figari. Ci saranno le pallanuotiste ed i pallanuotisti master che scenderanno in acqua, tanti campioni del passato e quelli del presente e futuro che arriveranno a sostenere l’iniziativa.

Angelo Figari, presidente della WP Golfo Paradiso, dichiara: “Ahimè purtroppo ci ripetiamo, dopo tre anni, dopo la triste esperienza del 2011, ma ritrovarci in una piscina che diventa teatro di solidarietà è il minimo che possiamo fare. La raccolta di allora fu consegnato al papà di Serena Costa, la giovane donna che perse la vita mentre si recava a prendere il fratello più piccolo a scuola. Anche questa volta abbiamo dovuto scegliere perché non abbiamo la forza di poterci dedicare a tutti coloro che hanno perso qualcosa. Abbiamo individuato il Museo di Storia Naturale perché è un simbolo della nostra città, un luogo di riferimento per tanti, a cominciare dai bambini”.

“La pallanuoto è considerato uno sport minore e povero noi dimostriamo che la ricchezza è nei nostri cuori e che non ci tiriamo mai indietro. Hanno risposto in tanti; c’è chi giocherà, chi invece sarà presente per portare il proprio contributo. La partita è un pretesto. Ci ritroveremo in tanti con in una mano la calotta e nell’altra un’offerta – conclude Figari -. Vi aspettiamo”.