Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sori, la discarica di Rio Marsiglia non chiuderà

Più informazioni su

Sori. Importante risultato per i Comuni del Consorzio raggiunto questa mattina al summit regionale convocato dall’Assessore Raffaella Paita con i Sindaci dei Comuni liguri le cui discariche erano state dichiarate a rischio chiusura a seguito del ritiro della “leggina” salva-Scarpino da parte della Regione Liguria.

Il Sindaco di Uscio, Giuseppe Garbarino, coadiuvato dal Sindaco di Sori, Paolo Pezzana, facendo leva sul l’ottimo lavoro che gli organi consortili stanno svolgendo e sul piano industriale recentemente approvato dalla piccola ma efficiente discarica comprensoriale  presente sul territorio di Uscio e Tribogna, è riuscito a dimostrare alla Regione la necessità di sostenere il consorzio nella propria attività affinché entro Gennaio 2015 Rio Marsiglia possa essere adeguata a tutti i più avanzati standard ambientali.

” D’intesa con la Regione Liguria e la Provincia di Genova, che rilasceranno velocemente le autorizzazioni che da tempo attendiamo, agiremo mediante ordinanze sindacali – dichiara Garbarino – evitando così gli ingenti danni di bilancio che ci avrebbe causato lo smaltimento dei rifiuti a Cuneo o Torino. Per Comuni come Uscio ciò avrebbe significato un probabile default. A gennaio 2015 la nostra discarica sarà il fiore all’occhiello delle discariche liguri. Ringrazio l’assessore Raffaella Paita e la direttrice generale per l’ambiente in Regione Gabriella Minervini per la sensibilità dimostrata” conclude il Sindaco di Uscio.

“Questa vicenda è la prova che lavorare bene e investire in una corretta gestione del ciclo dei rifiuti paga. – gli fa eco Pezzana – Rio Marsiglia e il team che la governa, a partire dal presidente Massimiliano Bisso, rappresentano una buona pratica che dovrebbe essere imitata in tutta la Regione. Chiudere il ciclo dei rifiuti sul territorio comprensoriale e farlo per ambiti di dimensioni medio piccole è la sfida fondamentale per il futuro dei nostri territori” – dichiara il Sindaco di Sori, comune virtuoso del Consorzio, che, insieme a Bogliasco, rappresenta già una eccellenza in termini di percentuale di raccolta differenziata svolta sul territorio.

Al summit è intervenuto anche il Presidente Burlando, che ha ribadito la necessità strategica per la Liguria di mantenere aperte le discariche più efficienti e fare di queste degli esempi da seguire, riducendo al tempo stesso gli enormi costi per i bilanci pubblici che ha lo smaltimento fiori regione. “Rifiuti Zero”, almeno nel comprensorio del Consorzio Rio Marsiglia, con una discarica ambientalmente efficiente e Comuni sempre più sinergici, diventa un obiettivo che nel medio periodo sarà davvero possibile raggiungere.