Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sampdoria, MIhajlovic “punge” Conte e tifa Genova: “Vinciamo per regalare un sorriso agli alluvionati”

Genova. Non parla di calcio, Sinisa Mihajlovic. Almeno non subito. “Prima vorrei parlare di cose più importanti – spiega l’allenatore della Sampdoria in conferenza stampa pre-partita – quello che è successo a Genova la settimana scorsa. Ormai mi sento un po’ genovese e vedere tutto quel dolore è difficile. Avevo pensato anch’io di portare i ragazzi in città ad aiutare, ma poi sarebbe stata una passerella, e non volevo che l’attenzione si distogliesse dalle persone che la meritano davvero. Abbiamo già iniziato a raccogliere fondi all’interno dello spogliatoio, e domani scenderemo in campo con le maglie con lo slogan “Noi per Genova, e tu?” e cercheremo di fare il nostro lavoro, e ottenere una vittoria per regalare un sorriso alla gente. Se tutti noi, dai politici agli amministratori, facciamo il nostro lavoro come si deve, dovremmo poter evitare certe tragedie”.

Poi arriva il calcio. “Con quella di Cagliari – spiega Sinisa – si chiude il primo ciclo di partite alla nostra portata. Abbiamo ottenuto grandi risultati, e se qualcuno a inizio campionato avesse detto che dopo sei giornate ci saremmo trovati a un punto dalla Roma avremmo pensato che la Roma era in crisi. Dobbiamo dare continuità a questo momento, ma con le squadre di Zeman non è facile, e conoscendo l’allenatore so che non si fermeranno un attimo”.

Arriva anche l’ironia: “Nonostante il maltempo ci siamo allenati bene e ringrazio Conte per non avere convocato nessun giocatore della Samp terza in classifica, permettendoci di allenarci al meglio. Lo invito comunque qui a Bogliasco perchè credo che ci siano giocatori che meritano la convocazione”.

Infine il futuro: “Due partite fa – conclude Mihajlovic – abbiamo detto di voler fare 9 punti in queste tre incontri per poter affrontare al meglio il prossimo ciclo di partite difficili con Roma, Inter, Fiorentina e Napoli. L’anno scorso non abbiamo mai battuto una grande, quest’anno potrebbe succedere”.