Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Rugby, Serie A: l’esperienza fa la differenza, la Pro Recco si aggiudica il derby ligure risultati foto

Recco. Un coriaceo ma acerbo Cus Genova nulla ha potuto contro la maggior esperienza nella categoria e la qualità e forza del gioco degli squali, che si sono aggiudicati il derby ligure con il punteggio di 36-6, realizzando cinque mete.

“Oggi sono davvero orgoglioso di essere il capitano di questa squadra – sorride soddisfatto il recchelino Bast Agniel – perché abbiamo giocato una bella partita e fatto vedere che quando giochiamo con carattere e abbiamo la palla in mano il nostro gioco è di grande qualità. In apertura di questo campionato abbiamo faticato molto nelle fasi di conquista del pallone e voglio pensare che la partita di oggi segni l’inizio vero del nostro torneo”.

Pur commettendo ancora qualche fallo di troppo e nonostante alcune imprecisioni in touche, ieri l’Aircom Pro Recco ha dominato gli avversari in mischia chiusa e in maul e li ha messi in difficoltà con un gioco aperto veloce ed efficace.

Da questa combinazione sono nate cinque mete, tutte di pregevole fattura, completate da quattro trasformazioni e da un calcio di punizione di Agniel. A segno per i biancocelesti sono andati Vallarino e Cacciagrano su azione di rolling maul (rispettivamente al 3° del primo tempo e al 26° del secondo), Neri in veloce contropiede (al 27° del primo tempo), Agniel su un bello spunto personale dopo una mischia avanzante (al 39° del primo tempo) e Giorgi, in una inedita marcatura da ala su calcetto di Becerra (al 37° del secondo tempo). I punti del Cus Genova sono stati segnati dall’apertura Cipriani su calci di punizione.

Ieri al “Carlo Androne”, gremito in ogni ordine di posti e anche oltre, il coloratissimo e caldissimo pubblico di entrambe le formazioni ha assistito ad un match vivace e sentitissimo, una vera festa per tutto il rugby ligure.

Tra sette giorni gli squali sono attesi dall’insidiosa trasferta sul campo del Piacenza Rugby, squadra neopromossa di qualità che i biancocelesti devono cercare di battere per proseguire la loro corsa verso l’obiettivo del girone promozione. I biancorossi, invece, ospiteranno il Rugby Reggio, che condivide con la Pro Recco la seconda posizione.

Il tabellino:
Aircom Pro Recco – Cus Genova Rugby 36-6 (p.t. 19-6) (punti 5-0)
Aircom Pro Recco: Gonzalez, D’Agostini, Becerra, Tassara (s.t. 24° Torchia), Neri (s.t. 24° Cinquemani), Agniel, Villagra (s.t. 39° Tagliavini), Cacciagrano (s.t. 28° Rosa), Giorgi, Orlandi (s.t. 10° Salsi), Metaliaj (s.t. 27° Maggi), Vallarino, Rapone, Noto (s.t. 38° Bedocchi), Cafaro (s.t. 10° Tenga). All. Villagra e Ceppolino.
Cus Genova Rugby: Sandri, Salerno, Castle (s.t. 5° Serpico), Alberghini, Cadeddu (s.t. 1° Garaventa), Cipriani, Gregorio (s.t. 30° Borzone), Bertirotti, Barry (s.t. 6° Imperiale), Maccari, Dell’Anno, Fisiihai (s.t. 30° Del Terra), Avignone, Pallaro, Cattaneo (s.t. 20° D’Amico). A disposizione: Casaleggio, Riccobono. All. Borzone.
Arbitro: Bertelli.

Marcatori: p.t. 3° meta Vallarino (5-0), 12° cp Cipriani (5-3), 25° cp Cipriani (5-6), 27° meta Neri tr Agniel (12-6), 39° meta Agniel tr Agniel (19-6); s.t. 10° cp Agniel (22-6), 26° meta Cacciagrano tr Agniel (29-6), 37° meta Giorgi tr Agniel (36-6).
Cartellini gialli: p.t. 16° Sandri (Cus Genova).
Calciatori: Agniel 5/6 (1/1 cp, 4/5 tr), Cipriani 2/2 (2/2 cp).