Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Rugby, il Cus Genova al “Carlini” per la seconda di campionato con il Cus Torino risultati

Genova. Domenica 12 ottobre, alle 15,30, è in programma la seconda giornata del campionato di Serie A.

Gli uomini di Stefano Bordon debutteranno al “Carlini” giocando contro il Cus Torino, squadra tosta e quadrata, reduce dalla sconfitta per 24-26 con il Rugby Reggio.

Ai cussini genovesi brucia ancora la sconfitta di Piacenza e ora per i biancorossi c’è voglia di riprendere confidenza con la vittoria, fondamentale in un girone breve e difficile come quello in cui sono inseriti.

L’allenatore del Cus Genova può contare su quasi tutti gli effettivi a sua disposizione, eccezion fatta per il lungodegente Andrea Gerli, che si è infortunato ad un ginocchio e dovrà stare fuori per qualche mese. Anche Steve Castle, il centro italo australiano, è in forse per la partita, sofferente per un leggero infortunio muscolare.

La squadra non è nuova a stupire sul campo di casa dove il calore del pubblico ha sempre giocato una parte importante nelle vittorie cussine. Stefano Bordon conta anche su questo, conta sui sostenitori biancorossi e vuole ancora una volta una ulteriore grande dimostrazione di calore da parte della città.

Inoltre aprirà ufficialmente la nuova Club House, dove ci sarà da mangiare e bere per tutti; un posto privilegiato da cui godere il match, un posto dove incontrarsi e stare insieme tra amici dello sport e non.

Ma le novità non si fermano qua: il Cus Genova Rugby sta pensando ad un inno per la squadra che in questo momento è in corso di realizzazione nello studio di un grande musicista genovese, un inno che sarà cantato prima di ogni partita.

Intanto, prima, durante e dopo la gara col Cus Torino, sarà ospitata sugli spalti del Carlini l’iniziativa “Una mela per Aism”: comprando il sacchetto di mele si contribuirà alla ricerca contro la sclerosi multipla.