Quantcast
Sport

Rugby, Cariparma Test Match tra Italia e Argentina: già staccati oltre dodicimila biglietti

Italia Argentina rugby

Genova. Sono oltre dodicimila i biglietti già staccati per il Cariparma Test Match tra Italia e Argentina di sabato 15 novembre allo stadio “Luigi Ferraris” di Genova, secondo impegno del trittico d’autunno della nazionale del ct Jacques Brunel.

La prevendita dei biglietti (www.ticketone.it per l’acquisto online e, per conoscere le ricevitorie presenti su tutto il territorio nazionale, call center 892.101) ha fatto registrare un significativo incremento nell’ultima settimana, dopo un fisiologico rallentamento nei giorni che hanno fatto seguito all’alluvione che ha colpito Genova e l’entroterra.

A presentare Italia contro Argentina ieri a Genova, presso la sede della Regione Liguria, erano presenti il vicepresidente vicario della Fir Nino Saccà, l’assessore regionale allo sport Matteo Rossi e quello del Comune Pino Boero, l’assessore comunale alla cultura Carla Sibilla, il presidente del Comitato regionale ligure Fir Oscar Tabor, il direttore generale di Carispezia Roberto Ghisellini in rappresentanza del main sponsor Fir Gruppo Cariparma Crédit Agricole ed il presidente del comitato organizzatore Giulio Schenone.

L’assessore Rossi ha espresso soddisfazione per il ritorno dell’Italrugby nel capoluogo a nove anni dall’ultima apparizione, sempre contro l’Argentina nel 2005, supportato dal collega Boero e dall’assessore alla cultura Sibilla, auspicando al pari dell’assessore Boero e del presidente del comitato Giulio Schenone che la sfida del prossimo 15 novembre segni l’inizio di un nuovo ciclo in grado di portare con continuità, dal 2016, l’Italia a Genova.

Il presidente del Comitato regionale ligure Fir, Oscar Tabor, ha evidenziato l’importanza dei Cariparma Test Match per la promozione sul territorio, dando appuntamento al “Carlini” per gli allenamenti della nazionale e per il concentramento di ieri pomeriggio nell’impianto di corso Europa, al quale è intervenuto il trequarti centro della nazionale Kelly Haimona.

“Venendo oggi a Genova ho trovato una città che ha già rialzato la testa, una città a cui il rugby italiano è profondamente legato ed al quale speriamo di regalare un nuovo, grande pomeriggio di sport” ha dichiarato il vicepresidente vicario della Fir, Nino Saccà.

“Dal 1935 ad oggi la nazionale ha sempre trovato a Genova una fantastica accoglienza – ha proseguito – e sono sicuro che, anche quest’anno, per una sfida difficile come quella che aspetta i nostri azzurri contro i pumas, l’affetto del pubblico genovese non verrà meno. Noi, per parte nostra, abbiamo deciso di sviluppare un’asta benefica il cui ricavato verrà devoluto da Confcommercio ai negozianti genovesi, una delle categorie più colpita dall’alluvione di inizio ottobre”.

Gli azzurri sbarcheranno all’ombra della Lanterna domenica 9 novembre, all’indomani del match inaugurale contro Samoa in calendario ad Ascoli Piceno, e vivranno nel capoluogo ligure la settimana di avvicinamento alla gara contro i Pumas, attualmente decima forza del ranking internazionale, soggiornando all’NH Hotel Marina.

Dal 12 al 14 novembre, presso l’area del Porto Antico, verrà allestito per la prima volta lo speciale villaggio Fir Official Tour che darà a tutti i giovani genovesi la possibilità di conoscere e provare il rugby, mentre per tutto il mese di novembre l’Acquario di Genova proporrà una speciale promozione “Il Mese del Rugby” e speciali pacchetti turistici per visitare la città ed assistere alla sfida del “Ferraris”.