Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Pro Recco Rugby, Serie A: il Carlo Androne trema ma rimane inviolato risultati

Recco. Come previsto, la partita contro i Lyons Piacenza è stata per gli squali un esordio da brivido nel campionato 2014/15. In grossa sofferenza in mischia chiusa e in touche, i padroni di casa hanno avuto il grande merito di non mollare fino alla fine e sono stati premiati da un pareggio che sembrava insperato.

Nei minuti finali la Pro Recco mette in difficoltà gli avversari, rimonta e, sul filo del 40°, raggiunge il 16-16. “Abbiamo tanto da lavorare – esordisce capitan Bast Agniel – e un inizio così duro è stato sicuramente un test importantissimo. Abbiamo sofferto tantissimo nelle fasi di conquista del pallone e questo naturalmente ha limitato tutto il nostro gioco. Certamente è positivo il fatto che, nonostante queste difficoltà, siamo riusciti a rimanere sempre aggrappati alla partita e al risultato, riuscendo alla fine a strappare un pareggio importantissimo”.

Gli fa eco coach Villagra: “Domani guarderemo il video della partita e da lì partiremo per iniziare a preparare la partita contro Reggio Emilia di domenica prossima. Lavoreremo tanto per aggiustare quello che oggi non ha funzionato e cresceremo partita dopo partita, come sempre. Oggi siamo riusciti a crederci fino in fondo nonostante i pochi palloni a disposizione e la doppia inferiorità numerica e abbiamo dimostrato ancora una volta che vincere sul nostro campo è difficilissimo per tutti”.

La striscia casalinga positiva degli squali, che oggi sembrava doversi interrompere, è arrivata a 24 partite consecutive (22 vittorie e 2 pareggi). Per il Recco sono andati a segno Bisso con una bellissima meta in velocità e Agniel dalla piazzola (per lui 4 su 4, con 11 punti).

I Lyons hanno confermato la tradizione e le attese: i piacentini, trascinati da un fortissimo Staibano in prima linea e come sempre veloci e ben organizzati al largo, hanno messo in difficoltà i padroni di casa e non hanno portato a casa la vittoria per un eccesso di sicurezza, quando credevano di averla ormai in tasca. I biancocelesti non hanno mollato e gli ospiti si sono ritrovati rimontati in una manciata di minuti.

Tra sette giorni per l’Aircom Pro Recco un’altra partita di fuoco: la trasferta sul campo del Reggio Emilia, retrocesso dall’Eccellenza e squadra di grande qualità.

Il tabellino:
Aircom Pro Recco – Lyons Piacenza 16-16 (p.t. 6-7) (punti 2-2)
Aircom Pro Recco: Gonzalez, Bisso, Becerra, Tassara (s.t. 30° Torchia), Cinquemani (s.t. 1° D’Agostini), Agniel, Villagra, Cacciagrano (s.t. 13° Salsi), Orlandi, Giorgi, Vallarino, Metaliaj, Rapone (temp Casareto, s.t. 33° Cafaro), Noto, Cafaro (s.t. 13° Tenga). A disposizione: Torres, Rosa, Neri All. Villagra e Ceppolino.
Lyons Piacenza: Rossi, Missaglia, Subacchi, Gherardi (s.t. 1° Pasini), Bassi, Mortali, Cammi (s.t. 25° Colpani), Fornari (s.t. 33° Tarantini), Bosoni, Benelli, Merli (s.t. 25° Soffientini), Baracchi (s.t. 9° Bance), Staibano (s.t. 25° Paoletti), Silvestri, Singh (s.t. 10° Ferri). A disposizione: Vitiello. All. Rolleston.
Arbitro: Bolzonella.

Marcatori: p.t. 9° cp Agniel (3-0), 14° meta Benelli tr Mortali (3-7), 37° cp Agniel (6-7); s.t. 2° cp Mortali (6-10), 16° cp Mortali (6-13), 35° cp Mortali (6-16), 38° meta Bisso tr Agniel (13-16, 40° cp Agniel (16-16).
Cartellini: s.t. 15° giallo Noto, 23° giallo Rapone.
Calciatori: Agniel 4/4 (3/3 cp, 1/1 tr), Mortali 4/6 (3/5 cp, 1/1 tr).