Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Pro Recco Rugby, una buona partenza non basta: Reggio vince 17 a 13 risultati

Recco. In una domenica particolare per via dell’alluvione che ha colpito Genova e dei nubifragi che hanno coinvolto anche Recco, la prima squadra biancoceleste è scesa in campo in trasferta sul campo del forte Rugby Reggio, compagine retrocessa dall’Eccellenza al termine della stagione passata ed intenzionata a cercare di tornare presto nel massimo campionato, dove militava da diverse stagioni. Gli squali tornano a casa con il punto di bonus difensivo, ma anche con qualche rimpianto.

“Abbiamo buttato via una grande occasione – dice deluso coach Villagra – perché la partita potevamo vincerla noi, ma abbiamo giocato male. Abbiamo commesso troppi falli e fatto ancora tanta fatica in mischia, avendo così pochi palloni da giocare. Nonostante tutto questo, siamo stati più di una volta in vantaggio e fino alla fine avremmo anche potuto portare a casa il risultato: sono davvero amareggiato. Dobbiamo lavorare ancora tantissimo, su diversi aspetti del nostro gioco e delle nostre dinamiche, ma questa nuova formula del campionato non aspetta nessuno: già da domenica prossima dobbiamo dimostrare che possiamo e vogliamo fare meglio”.

I ragazzi di Villagra oggi sono partiti benissimo, portandosi in vantaggio con una meta di Bisso trasformata da Agniel a pochi minuti dal fischio d’inizio; poi i padroni di casa dalla piazzola si sono portati sotto fino al 6-7, andando successivamente anche in meta per il vantaggio 11-7.

Gli ospiti si riprendono e Agniel su calcio di punizione fissa il parziale sull’11-10. Nel secondo tempo il Recco riesce a tornare in vantaggio, sempre grazie al piede di Agniel che marca l’11-13. Tocca però solo ai reggiani segnare altri punti prima della fine dell’incontro: sempre dalla piazzola, i padroni di casa si portano prima sul 14-13 e poi sul 17-13, che sarà il risultato finale.

All’Aircom Pro Recco Rugby è toccato un inizio di campionato tutt’altro che semplice, con un calendario che ha messo di fronte ai biancocelesti, nelle prime due giornate, le due avversarie sulla carta più forti ed accreditate a contendersi l’accesso al girone promozione al termine della prima fase dell’inedita formula del torneo di Serie A.

Nel frattempo, con tutte le partite in territorio ligure sospese a causa dell’alluvione e del prolungarsi dello stato di allerta meteo, giocatori biancocelesti di ogni età e categoria si sono prodigati come “angeli del fango” nel centro di Genova, dando una mano a ripulire dal fango e dai detriti negozi, locali, magazzini e strade.

Tra i tantissimi volontari presenti, squali, squaletti, orche e polpi si sono trovati a lavorare fianco a fianco anche con i giocatori del Cus Genova, storici rivali sul campo in tutte le categorie che, con la loro prima squadra, domenica prossima saranno al” Carlo Androne” per il primo derby in Serie A, undici anni dopo l’ultimo scontro, allora in Serie B, che sancì la promozione in A del Recco.

L’appuntamento per questa partita, per certi versi storica e sicuramente molto sentita da entrambe le parti, è fissato per domenica 19 ottobre alle ore 15,30 al campo Carlo Androne di Recco.

Il tabellino:
Rugby Reggio – Pro Recco Rugby 17-13 (p.t. 11-10)
Reggio Rugby: Martino (s.t. 35° Fontanesi), Garulli, Daupi, Carbone (s.t. 8° Masini), Caminati; Bricoli, Cazenave (s.t. 19° Beltrami); Mannato (s.t. 29° Maccagnani), Rimpelli, Dell’Acqua; Mandelli (s.t. 12° Vaki), Scalvi, Rizzelli (s.t. 7° Fiume), Gatti (s.t. 19° Goti), Tognolli (p.t. 17° Lanzano). All. Roberto Mandelli.
Pro Recco Rugby: Gonzalez, Bisso (p.t. 9° D’Agostino), Becerra, Torchia (s.t. 12° Tassara), Neri; Agniel, Villagra; Cacciagrano (s.t. 1° Salsi), Giorgi, Rosa; Metaliaj (s.t. 14° Maggi), Vallarino, Rapone (s.t. 20° Casareto), Noto, Tenga (s.t. 12° Cafaro). A disposizione: Torres, Cinquemani. All. Lisandro Villagra.
Arbitro: Boaretto (Rovigo). Giudici di linea: Cusano (Vicenza) e Baccaro (Badia Polesine).

Marcatori: p.t. 7° meta Bisso tr. Agniel (0-7), 25° c.p. Garulli (3-7), 29° c.p. Garulli (6-7), 31° meta Daupi (11-7), 35° c.p. Agniel (11-10); s.t. 17° c.p. Agniel (1-13), 25° c.p. Garulli (14-13), 36° c.p. Garulli (17-13).
Calciatori: Garulli (Reggio) tr. 0/1, c.p. 4/5; Agniel (Pro Recco) tr. 1/1, c.p. 2/2.

Foto Francesca Soli.