Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Pallanuoto, Sori: successo per la partita della Golfo Paradiso per il Museo di Storia Naturale

Sori. Alla partita della WP Golfo Paradiso a favore del Museo di Storia Naturale “G. Doria” di Genova sono arrivati in tanti, ma l’immagine più bella è quella di Alberto Alberani, che arriva sul bordo vasca della piscina di Sori con la sua solita camminata.

Un sorriso per tutti poi entra in acqua e va tra i pali per fa quello che un campione senza tempo come lui, sa fare: parare. Sono arrivati anche da fuori regione, ragazze e ragazzi, campioni d’Italia master, per capacità e per cuore. Insomma un pomeriggio di emozioni e di concretezza perché il ricavato, ancora da totalizzare, ha comunque già una buona consistenza e permetterà al Museo di Genova, che ha subito gravi danni al passaggio della piena del Bisagno, di aggiungere un piccolo aiuto.

Lo ha detto il direttore Giuliano Doria, prima di dare il simbolico fischio d’inizio, ancora alle prese con la stima dei danni, anche se è già chiaro come i laboratori, e tutto ciò che si trovava ai piani bassi, è andato distrutto: “Abbiamo riaperto il Museo grazie ai tanti volontari che sono venuti a spalare, grazie anche alla Golfo Paradiso perché la vostra raccolta sarà finalizzata e riconoscibile”.

E’ poi il momento di Angelo Figari, presidente-giocatore dello storico club master: “Siamo stati insieme e siamo riusciti anche questa volta, purtroppo dovendoci ripetere dopo tre anni, ad organizzare questa manifestazione e la raccolta che ha dato un buon ritorno. Vorrei ringraziare tutti coloro che hanno risposto alla chiamata: chi è arrivato da Milano, chi da Livorno, chi da Roma, quello che abbiamo creato in 15 anni pallanuoto master sta dando sempre ottimi risultati”.

“Poi in particolare modo – prosegue Figari – un grazie ai grandi Olimpionici come Alberani, Castagnola, Zecchin, a chi ha dato l’adesione come Pizzo, Ghibellini, Massa, agli allenatori Giorgio Mittini e Imre Szykora, alla Rari Nantes Sori, alla famiglia Polipodio, alla forza inesauribile di Filippo Digiesi e Marco Lusetti, al pubblico presente: tutti hanno messo mano al portafoglio. Speriamo e lo sottolineo di non doverci ripetere più”.