Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Pallanuoto, A1 femminile: Bogliasco in gran spolvero, Prato liquidato con facilità risultati

Bogliasco. “Ancora una volta… Non c’è fango che tenga”, sfilano così le ragazze della Rarirosa, indossando la t-shirt solidale, il cui ricavato sarà devoluto a chi ha subito la tragedia dell’ultima alluvione. C’è il sostegno della Rari Nantes Bogliasco alla causa ma soprattutto il desiderio che l’attenzione sia sempre alta. Esattamente come hanno fatto le ragazze di mister Sinatra appena si sono tuffate.

Partite. Comincia il Prato, determinato in difesa. Il Bogliasco studia. C’è Frassinetti, però, rettore dell’Università della Pallanuoto, che sale in cattedra e conquista un rigore; palla a Dufour che insacca. Superiorità per le toscane, Repetto non centra la porta. Ancora Frassinetti, ancora un rigore, ancora Dufour, ancora gol: cambia angolo e lo tira al rimbalzo. Il Prato ci prova ma Carola Falconi oggi tira giù la saracinesca.

Secondo tempo. Inferiorità numerica, para Falconi. Poi arriva la rete di Giulia Millo in superiorità. E arriva anche il primo gol toscano: Francini a uomo in più. Un tempo in cui rinviene il Prato mentre il Bogliasco sta prendendo le misure, più pazienza sulla zona.

Cambio vasca. Espulsione definitiva di Giachi per tre falli personali. Frassinetti sale fino in cielo e non scende fino a che non la mette dentro per il 4-1. Tre parate consecutive di Falconi, la quarta arriva sulla rovesciata di Galardi. Ancora Frassinetti per il 5 a 1. Tabani al tiro, c’è Falconi. Chiude in vicecapitano del Setterosa segnando il 6-1: Trucco in controfuga da cinque, tira, para Gigli, sbuca Frassinetti ed è un altro gran gol. Il Prato, ancora con Francini in superiorità, realizza il 6 a 2.

Ultimo tempo. Palla al Bogliasco. Viacava segna subito il 7-2. Sull’azione successiva ancora Falconi: saranno sette gli interventi decisivi del portierone della Rarirosa. Viacava, che ha lottato per tutta la partita, trova il secondo gol personale per l’8 a 2. Prato realizza la terza rete con Tabani, in superiorità. Manca un secondo al termine e Maggi decide per la colomba, è il gol del 9 a 3.

Bogliasco che vince e convince e sale a quota 9 punti, appaiato al Messina, subito dietro alla coppia di testa formata da Imperia e Padova. Sabato prossimo sarà derby, al “Poggiolino” contro il Rapallo.

“Stiamo lavorando dall’inizio della stagione sull’atteggiamento, sull’approccio alla partita e c’è stata una grande risposta da parte delle ragazze – dice Mario Sinatra, allenatore del Bogliasco -. Il risultato è ottimo contro una buonissima squadra ma ci sono stati momenti in cui dobbiamo tenere il ritmo più alto. Dobbiamo imparare che in serie A1 si gira a mille, da quando si arriva in piscina e anche terminata la partita, quando sono sotto la doccia. La squadra è buona, gli obiettivi sono alti quindi non c’è altro modo. Ce la stavamo giocando con loro per l’ultimo posto rimasto per la Finale di Coppa Italia e questo è un buon avvicinamento, avremo il Cosenza in casa e cercheremo di gestire anche quella. Mi sono piaciute, abbiamo subito solo gol in inferiorità: tutte una più brava dell’altra, qui quando si vince è tutta la squadra, l’allenatore, Lolla Di Fiore, il presidente, i dirigenti, la società: siamo stati tutti bravi ma dobbiamo esserlo di più”.

Teresa Frassinetti, giocatrice della Rari Nantes Bogliasco, dichiara: “Il Prato è una buona squadra e non credo che sia quella che è scesa in campo oggi. Il Bogliasco è questo con cose fatte bene e cose meno, ma ci sta che commetta errori. Io cerco sempre di fare del mio meglio. Per il resto ci teniamo a dire che abbiamo indossato la maglietta solidale perché i genovesi non si arrendono ma chi non ce’è stato non può sapere di cosa può fare acqua e fango. E’ una tragedia perché ci sono persone che hanno perso tutto e anche se sono stati in tanti ad aiutare, a spalare, a sostenere l’aiuto vero deve arrivare da altri”.

Jacopo Bologna, allenatore del Prato Waterpolo, afferma: “Alla fine della partita un chiarimento a voce alta perché rimanga loro bene impresso. Questo è un gruppo di ragazze giovani alcune delle quali abituate a giocare con accanto grandi campionesse che però non ci sono perché in questa squadra ci sono ragazze che si equivalgono quindi le responsabilità devono essere suddivise in parti uguali. Sperare che una compagna risolva le difficoltà personali è una caratteristica che in questa formazione non può avvenire. Avevamo dato una segnalazione di attenzione massima su Frassinetti, non è stato fatto e ci ha punito con cinque gol. Non riusciamo a fare quello che viene preparato ed ognuno si deve prendere le proprie responsabilità altrimenti non se ne esce”.

Il tabellino:
Rari Nantes Bogliasco – Prato Waterpolo 9-3
(Parziali: 2-0, 1-1, 3-1, 3-1)
Rari Nantes Bogliasco: Falconi, Viacava 2, Rossi, Dufour 2, Trucco, G. Millo 1, Maggi 1, Rogondino, Boero, Rambaldi, Cocchiere, Frassinetti 3, Casareto. All. Sinatra.
Prato Waterpolo: Gigli, Pelagatti, Giachi, Carlesi, Bosco, Repetto, Galardi, C. Tabani 1, Albiani, Storaii, Francini 2, Braga, E. Tabani. All. Bologna.
Arbitri: Taccini e Zappatore.
Note. Superiorità numeriche: Bogliasco 1/5 più 2 rigori segnati, Prato 3/8. Uscita per limite di falli Giachi nel terzo tempo.