Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Nuoto, il “Trofeo Nico Sapio” si prepara ad un’edizione stellare: Ryan Lochte e Natalie Coughlin i protagonisti più attesi

Più informazioni su

Genova. Sarà memorabile la 41ª edizione del “Trofeo Nico Sapio”, in programma a Genova alla Sciorba sabato 1 e domenica 2 novembre. Da quest’anno il meeting si avvale della collaborazione di My Sport, la società consortile che delle piscine di Sciorba è concessionaria e di cui Genova Nuoto fa parte insieme con Anpi Molassana 2000, Foltzer Rivarolo, Aragno Prà, Fratellanza Pontedecimo, Sisportgym, CN Sestri, RN Camogli. Il trofeo rientra ormai a buon diritto degli eventi più importanti del calendario europeo.

Quest’anno la star indiscussa sarà Ryan Lochte, attualmente il numero 1 del mondo dopo lo stop imposto dalla federazione statunitense a Michael Phelps per motivi disciplinari. Cinque ori olimpici e 15 ori mondiali per lui, per la prima volta in Europa al di fuori dei contesti olimpici e mondiali. A Genova gareggerà nei 100 farfalla, 100 stile e 200 misti. L’equivalente in campo femminile sarà Natalie Coughlin, la nuotatrice più medagliata d’America, ormai affezionata alla città genovese e al “Nico Sapio”, che la vedrà protagonista per la terza volta.

Sono 47 le medaglie di vario metallo per Ryan Lochte fra Olimpiadi, Mondiali, Panpacifici; 22 per Nathalie Coughlin. A completare il quadro dei fenomeni statunitensi Tyler Clary, oro a londra sui 200 dorso. Degni avversari saranno i francesi del C.N. Marseille con i componenti della staffetta 4×100 stile libero campione d’Europa al gran completo, guidata da Florent Manaudou, olimpionico a Londra sui 50 stile libero e campione europeo a Berlino nelle due specialità della velocità, e da un altro olimpionico di Londra, Fabien Gilot.

Discorso a parte merita Camille Lacourt, campione del mondo in carica sui 50 dorso, appena guarito da un tumore benigno all’anca che lo ha tenuto per un certo tempo lontano dalle piscine, ma che ha voluto essere presente al “Nico Sapio” per sfidare nientemeno che Tyler Clary. Nutrita la partecipazione degli italiani con Fabio Scozzoli, tornato ormai a livello dei suoi tempi migliori dopo il brutto infortunio al ginocchio, che troverà alla Sciorba un temibile avversario nello scozzese Michael Jamieson, “The Silver Man”, abbonato da tempo al secondo posto in Olimpiadi, Mondiali, Europei e Giochi del Commonwealth.

Rivedremo Gabriele Detti reduce dai due bronzi di Berlino nei 400 e 1500 stile libero, Matteo Rivolta l’anno scorso grande protagonista del delfino indoor, Luca Dotto e Luca Leonardi a sfidare Ryan Lochte e i velocisti francesi; infine. last but not least. la portacolori del Genova Nuoto Claudia Tarzia, che dovrà dimostrare i progressi compiuti nei 100 farfalla, di fronte ad avversarie come Amanda Weir e Ilaria Bianchi.

Ma la cornice più bella sarà rappresentata dagli oltre 1600 iscritti delle varie categorie, dagli Esordienti agli Assoluti, per un totale di 1832 presenze gara, in rappresentanza di circa 90 società provenienti da ogni parte d’Italia, che daranno vita a competizioni entusiasmanti.

Infine, come ormai sta diventando consuetudine, nell’intento di legare all’evento un’occasione di aggiornamento tecnico, venerdì 31 ottobre nella sala messa a disposizione dalla Regione Liguria si terrà un importante clinic sulla preparazione fisica del nuotatore, tenuto da Pero Kuterovac, preparatore atletico della nazionale di pallanuoto croata, campionessa olimpica sotto la guida di Ratko Rudic a Londra 2012.

L’idea ha riscosso un successo superiore alle aspettative, costringendo gli organizzatori a chiudere anzitempo le iscrizioni, giunte oltre la quota di cento tecnici da ogni parte d’Italia, per ragioni di capienza della sala.

Il 41° “Trofeo Nico Sapio” riveste però quest’anno un significato particolare, a poche settimane dall’alluvione, che ancora una volta ha colpito duramente proprio la Val Bisagno, dove è situata la Sciorba, esprimendo la volontà di ripartire da subito, senza dimenticare il dramma che ha coinvolto l’intera vallata. Per questo My Sport e Genova Nuoto hanno deciso di destinare l’intero incasso della manifestazione del 2 novembre, quella che presenterà le sfide dei campioni, al municipio IV Media Val Bisagno, affinchè lo devolva a favore di chi sia stato particolarmente colpito da questa tragedia.

Una goccia nel mare, che vuole significare la vicinanza di tutto il mondo del nuoto a quanti hanno dovuto subire le conseguenze di questo ennesimo disastro.