Cronaca

Nubifragio Fontanabuona, distrutto magazzino Expo di Calvari e centrale termica: dopo il fango resta il danno

nubifragio fontanabuona, calvari

San Colombano. Il nubifragio che ha colpito la Fontanbuona ha lasciato segni indelebili, come frane, smottamenti e detriti nei corsi d’acqua. Alcune zone sono state più colpite di altre, come l’area dell’Expo di Calvari, il cui magazzino è stato completamente distrutto dall`esondazione del torrente Lavagna.

Stessa sorte per la nuova centrale termica dell’Istituto Marco Polo, completamente allagata. I dipendenti del GAL Genovese hanno ripulito, con l’aiuto del Comune, i fondi della scuola e l’argomento è stato trattato anche nel primo consiglio della Città Metropolitana, ma ancora resta un danno ingente nella centrale termica.

(Foto dalla pagina Facebook “Comitato Salviamo la Fontanabuona)

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Genova24 è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Genova24 di restare un giornale gratuito.