Quantcast
Cronaca

Liguria: prevista forte perturbazione, protezione civile aperta H24. Pulizia straordinaria nel Bisagno previsioni

temporale pioggia savona

Liguria. Da lunedì prossimo fino a giovedì 6 novembre la sala della Protezione civile della Regione Liguria sarà aperta h.24. La decisione è stata assunta dalla Giunta regionale su proposta dell’assessore alla protezione civile Raffaella Paita anche per far fronte alla forte perturbazione che sta per abbattersi sulla Liguria, stando alle attuali previsioni.

“Nei prossimi giorni potremo essere più precisi – ha detto Paita – e sulla base dei bollettini Arpal valuteremo se emanare allerte. In ogni caso la sala operativa sarà aperta sempre, fino all’esaurimento dei fenomeni”. L’assessore Paita ha inoltre comunicato l’avvio di una riorganizzazione della macchina della protezione civile regionale che ha necessità di un maggior numero di persone soprattutto nella sala operativa.

“A questo proposito – ha detto Paita – stiamo verificando con il personale interno la disponibilità a occuparsi di protezione civile per riuscire ad individuare nuovi addetti. Un lavoro di riorganizzazione che viene condotto e condiviso anche grazie all’aiuto della Protezione civile nazionale, al termine del quale si potrà definire la nuova struttura operativa che dovrà essere rafforzata”. Nel frattempo l’assessore ha individuato in Carla Roncallo, già dirigente della struttura lavori pubblici, trasporti, viabilità della Regione Liguria, il nuovo dirigente responsabile del settore protezione civile.

Inoltre è in corso la pulizia straordinaria del letto del torrente Bisagno, in particolare sotto il tratto tombato. I dipendenti di Aster, la società di manutenzioni del Comune, sono impegnati a rimuovere i detriti dell’alluvione e i materiali trasportati dall’acqua. Particolare attenzione viene dedicata al tratto tra Borgo Incrociati e la foce del Bisagno.

“Aster sta procedendo con tre escavatori – spiega Gianni Crivello, assessore comunale ai lavori pubblici e alla Protezione Civile – per rimuovere il materiale alluvionale che ci è stato segnalato dai vigili del fuoco ed è stato notato dopo un nostro sopralluogo. Già domani, o al massimo domenica, sarà completata la rimozione”.