Quantcast
Cronaca

I cittadini di Ora Basta e i lavoratori Esaote a Tursi: consiglio comunale sospeso

Genova. Consiglio comunale sospeso dopo l’intervento del sindaco Marco Doria in merito ai provvedimenti di giunta fin qui presi per fronteggiare l’emergenza alluvione del 9 ottobre.

A distanza dalla manifestazione “Ora Basta”, che martedì scorso portò sotto Tursi centinaia di persone, tra cui i cantautori Cristiano De Andrè e Francesco Baccini, una nuova delegazione del comitato di cittadini e commercianti è stata ricevuta dai capigruppo per un aggiornamento, come pattuito una settimana fa. Tra le richieste dei manifestanti, le dimissioni del sindaco di Genova Marco Doria, del presidente della Regione Claudio Burlando, delle rispettive giunte e dei dirigenti Arpal. Oltre alla partenza immediata dei lavori previsti per lo scolmatore del torrente Fereggiano e sulla copertura del Bisagno e i risarcimenti immediati. La minoranza, da quanto trapela, ha preparato un documento, firmato da tutti, in cui vengono chieste “risposte immediate a sindaco e giunta”.

Poco prima delle 16 un altro “tavolo” è stato aperto: il sindaco Doria e l’assessore Bernini hanno incontrato i lavoratori Esaote venuti a Tursi per chiedere data certa sulla destinazione d’uso delle aree di Sestri Ponente.