Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

I certificati erano “clonati”: blitz dei Nas, chiusi undici parrucchieri cinesi

Più informazioni su

Genova. Formalmente era tutto in regola, le indagini, invece, hanno rivelato una realtà ben diversa. Sono tutte di nazionalità cinese le 19 persone finite nei guai per aver usato false attestazioni, necessarie per gestire i saloni di coiffeur.

La legge, infatti, prevede l’obbligo di partecipare ad appositi corsi professionali. Formalmente i certificati rinvenuti dai Nas di Genova, coordinati dal pm Scorza Azzarà, sembravano in regola, salvo scoprire che si trattava di documenti “clonati”, rilasciati in Sicilia e Puglia.

La Procura ha indagato i parrucchieri asiatici per uso di documento falso. Il Comune di Genova ha disposto la chiusura di 11 saloni tra il centro cittadino e il ponente.