Ferrero si “scaglia” contro Thohir, poi le scuse sul sito della Samp: “Non volevo mancare di rispetto”

Massimo Ferrero, Sampdoria

Genova. “Non volevo mancare di rispetto al signor Thohir, ai dirigenti dell’Inter e alla gente delle Filippine alla quale da sempre mi legano rapporti bellissimi. Volevo elogiare Massimo Moratti e quanto da lui dato per 20 anni all’Inter e al calcio italiano, al quale peraltro ha saputo regalare gli ultimi trofei internazionali, esportando nel mondo il nostro sport”.

E’ la precisazione del presidente della Samp Massimo Ferrero tramite il sito ufficiale del club, dopo le forti parole a StadioSprint, in cui ha dichiarato “E’ ingiusto che Moratti sia stato trattato così, sono molto dispiaciuto per lui. Io glielo avevo detto: caccia quel filippino…”.

Dopo le dichiarazioni erano subito scattate polemiche, soprattutto sui social network, e poco dopo sono arrivare anche le scuse del presidente.

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Genova24 è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Genova24 di restare un giornale gratuito.