Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Esaote, vertice al Mise rinviato al 20 ottobre: presidio dei lavoratori e applausi ironici per il patron Castellano foto

Più informazioni su

Genova. Sciopero di otto ore e presidio per tutta la giornata, nonostante la pioggia battente della mattina, per i lavoratori diEsaote. Tutti i varchi dello stabilimento di Sestri ponente sono stati presidiati con striscioni, cassonetti per la differenziata e cartelli ironici (‘Oggi adotto un crumiro’ e ’Newco oggi a me… domani a te’) con l’invito ai dipendenti a non entrare a lavorare.

Invito che, secondo fonti sindacali, è stato raccolto dalla stragrande maggioranza dei lavoratori dell’azienda biomedicale genovese. Ad entrare, invece, è stato il padron di Esaote, Carlo Castellano, arrivato in auto a metà mattina. I lavoratori hanno scelto di lasciarlo passare accogliendo però la sua uscita dall’auto con applausi ironici. “Bravo”,“Grazie” hanno detto i lavoratori all’indirizzo di Castellano. Intanto per un impedimento da parte dei rappresentati della Regione Toscana, il vertice al Ministero dello Sviluppo economico previsto per domani è stato rinviato al 20 ottobre.

I sindacati hanno colto l’occasione per chiedere e ottenere dal ministero il primo dei tavoli separati che avrebbero dovuto svolgersi nelle scorse settimane. Le rsu di Genova e Firenze, quindi, domani saranno a Roma per spiegare ancora una volta le ragioni per cui ritengono il piano industriale presentato dall’azienda “assolutamente insostenibile”.

Il ministero la prossima settimana dovrebbe convocare anche i vertici aziendali. A questo punto i sindacati hanno deciso di sospendere la mobilitazione già prevista per domani, in attesa di capire se il ministero riuscirà a portare avanti una mediazione.