Quantcast

Esaote, Castellano si dimette: Paolo Monferino nuovo presidente

carlo castellano - nanotecnologie - dixet

Genova. Il Consiglio di Amministrazione di Esaote ha approvato oggi la nomina di Paolo Monferino a Presidente di Esaote, dopo che Carlo Castellano, fondatore e Presidente dell’azienda dal 1981, ha deciso di dimettersi dall’incarico. Si tratta di un passaggio naturale, che avviene in un momento in cui è necessario che Esaote metta in pratica una trasformazione importante che le permetta di essere più competitiva a livello internazionale.

Paolo Monferino ha un solido profilo industriale, maturato con una carriera internazionale di quasi 40 anni nel Gruppo Fiat dal 1973 al 2010. In particolare nel 2000 ha ricoperto il ruolo di Presidente e Chief Executive Officer di CNH e nel 2005 è stato nominato Amministratore Delegato di Iveco S.p.A.

A testimonianza della grande stima, il CdA ha chiesto al Professor Carlo Castellano la disponibilità a ricoprire il ruolo di Presidente Onorario, carica che Castellano ha accettato in virtù di quello che da sempre Esaote rappresenta per lui.

Castellano continuerà inoltre ad essere membro del Consiglio di Amministrazione, oltre che azionista della Società.

“Esaote ha un grande futuro”, ha affermato Carlo Castellano. “Ma perché questa potenzialità venga effettivamente espressa, è necessario portare a termine un processo di cambiamento, così come delineato nel piano industriale presentato nei mesi scorsi. Ritengo che l’ingegner Paolo Monferino abbia le giuste competenze per accompagnare Esaote in questa nuova fase, verso futuri traguardi di successo a livello internazionale”.

Più informazioni