Quantcast

Danneggiata da un incendio nel 2012: verso la conclusione i lavori del primo lotto della scuola di Sori

scuola sori

Sori. “Siamo ormai vicini a vedere finito il primo lotto di lavori per la scuola, fortemente colpita dall’incendio del 2012 e possiamo dire che il dramma sociale che ne scaturì oggi è in via di risoluzione”. Lo ha detto oggi il presidente della Regione Liguria Claudio Burlando presentando in conferenza stampa il primo lotto di lavori per la ricostruzione dell’edificio scolastico di Sori, insieme con l’assessore Giovanni Boitano e il sindaco Paolo Pezzana. La ricostruzione della scuola, è stata commissionata dal Comune di Sori per un totale di 1 milione 430 mila euro, derivanti da fondi regionali (250 mila euro), fondi statali (200 mila euro), fondi comunali (450 mila euro) e fondi comunali da assicurazione (530 mila euro).

I lavori del primo lotto, iniziati a luglio 2014, si concluderanno all’inizio di marzo 2015. Il 24 novembre 2012, durante i lavori di impermeabilizzazione del tetto della scuola, un incendio danneggiò parte della copertura rendendo necessari lavori di rifacimento e di ripristino del tetto e del piano sottotetto. L’edificio ospita la scuola elementare e media di Sori, il teatro comunale, la biblioteca pubblica e la sede della Pro Loco. Si articola su una base a forma di U, risalente agli anni ’30 e parzialmente ristrutturata dopo il 2008. I lavori di recupero sono divisi in tre lotti. Il primo lotto, in corso di realizzazione, riguarda il ripristino del tetto e il recupero del piano sottostante attraverso un innalzamento e la messa a norma antisismica.

Il secondo lotto riguarderà la fornitura e la posa in opera dei serramenti e i lavori di completamento dei locali messi a norma con il primo lotto. Il terzo lotto interesserà la parte impiantistica e il superamento delle barriere architettoniche con l’installazione di un ascensore. Dal giorno dell’incendio è stato predisposto un progetto per la ricostruzione della copertura incendiata, per mettere l’edificio in sicurezza, per ottenere un miglioramento energetico, il pieno utilizzo degli spazi incendiati e per aumentare la superficie con la realizzazione di un piano sottotetto per l’attività didattica. I lavori vengono svolti durante l’attività scolastica che si svolge nei piani non interessati dall’intervento.

A causa della coesistenza di attività scolastica e cantiere le demolizioni necessarie sono state effettuate durante la chiusura dell’attività didattica, è stata istituita una Commissione tecnica per monitorare l’andamento del cantiere, sono stati previsti incontri periodici con le scuole e i loro rappresentanti, è stato predisposto un piano di gestione straordinaria dei locali scolastici in caso di piogge con infiltrazioni d’acqua, sono stati indetti incontri pubblici con i genitori ed è in atto una collaborazione giornaliera tra insegnanti, operatori scolastici e il personale comunale. Ad oggi è stato portato a termine il 30% dell’intervento: sono state realizzate tutte le opere di demolizione, il solaio per la creazione del nuovo piano e le opere propedeutiche al montaggio della prima porzione di copertura, prevista per i primi di novembre.

Più informazioni