Cronaca

Clochard massacrati a Piccapietra: arrestato resta in carcere

pestaggio clochard piccapietra

Genova. Il tribunale del riesame di Genova ha rigettato la richiesta di una misura cautelare meno afflittiva per Michael Khahulec, lo slovacco di 23 anni arrestato a luglio perché ritenuto uno dei quattro presunti picchiatori dei clochard massacrati a colpi di spranga la notte del 25 gennaio scorso mentre dormivano accampati con tende e cartoni sotto i portici di piazza Piccapietra a Genova.

Il giovane che era stato raggiunto da misura cautelare nel carcere di Bologna dove era detenuto per altra causa. Khahulec è accusato di tentato omicidio pluriaggravato e porto abusivo di oggetti atti a offendere. La squadra mobile di Genova continua a indagare per individuare gli altri responsabili dell’aggressione, che molto probabilmente, hanno lasciato da tempo la città.

leggi anche
clochard piccapietra
Lieto fine
Clochard massacrati a Piccapietra: benefattrice pagherà loro l’affitto di casa

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Genova24 è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Genova24 di restare un giornale gratuito.