Quantcast
Cronaca

Fermati per un controllo a Chiavari: uno trovato con un coltello, l’altro “dedica” graffito agli italiani

auto polizia 113

Chiavari. Un poliziotto minacciato, un graffito “dedicato” agli italiani, e, quello che doveva essere un semplice controllo si è trasformato presto in una doppia denuncia. E’ successo ieri a Chiavari: due giovani cittadini rumeni di 24 e 25 anni sono stati fermati dalla volante in corso Dante.

Il più giovane è stato subito trovato in possesso di un coltello multiuso. Una volta in commissariato, capito che sarebbe stato denunciato per porto abusivo di coltello, ha pensato bene di minacciare l’agente, mentre il complice, approfittando della confusione, si è dedicato ad incidere sul muro, con una monetina, la scritta “italiani di merda” con annessa la firma.

Quando poi si è reso conto di essere stato notato, ha cercato inutilmente di cancellare l’opera d’arte. Il 24enne è stato quindi denunciato per porto abusivo di arma e per minacce a pubblico ufficiale, mentre il “graffitaro” per danneggiamento.

Più informazioni