Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Il Castello Fieschi di Senarega è tornato agli antichi splendori: sabato l’inaugurazione

Valbrevenna. Sabato 11 ottobre alle ore 11.00 alla presenza delle autorità regionali e locali si terrà la cerimonia di inaugurazione del Castello dei Fieschi, nel piccolo borgo di Senarega in Comune di Valbrevenna nel Parco Naturale regionale dell’Antola, recentemente restaurato e adibito a struttura ricettiva e ad attività turistico – culturali, di studio e di ricerca.

Il Castello di Senarega è stata un’antica dimora nobiliare originariamente con funzioni d’avvistamento e di difesa. Il castello e l’oratorio sono del XV secolo, la torre risale al XIII. Durante la lunga signoria fliscana, l’edificio era utilizzato semplicemente con funzioni amministrative ed i sotterranei adibiti a prigione. Di proprietà della locale Parrocchia dal 1838; dopo essere stato utilizzato come scuola, negli anni ottanta ha ospitato una comunità di recupero per tossicodipendenti fino alla chiusura e all’abbandono del sito. L’Ente Parco Antola lo ha recentemente acquisito, insieme con il vicino Oratorio ottocentesco, in comodato trentennale per avviare, in collaborazione con l’amministrazione comunale di Valbrevenna, il progetto di restauro finalizzato al recupero per fini ricettivi e culturali del compendio.

L’intervento complessivo è realizzato in due lotti funzionali, di cui il primo recentemente ultimato ha riguardato il restauro degli interni e degli esterni del castello e della torre, compresi i consolidamenti strutturali, gli impianti, nonché il totale rifacimento della struttura lignea del tetto. I lavori hanno riguardato anche l’Oratorio e la riqualificazione della piazza e dei percorsi del borgo in risseu, oltre al rifacimento di tutti i sottoservizi e dell’impianto di illuminazione pubblica che saranno oggetto di completamento nel secondo lotto attualmente in fase di appalto. L’intervento di complessivi Euro 1.205.090,72 è stato cofinanziato dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale 2007/2013 per l’importo di Euro 958.851,40 e dall’Ente Parco dell’Antola per Euro 246.239,32.

La gestione della struttura dotata di quattro camere con servizi e spazi comuni sarà affidata, in attesa del completamento del secondo lotto funzionale, al Comune di Valbrevenna con l’obiettivo di farne un punto di eccellenza della valle e di tutto il territorio delle Valli dell’Antola ed occasione per il rilancio e la rinascita di questo piccolo ma suggestivo borgo.