Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Calcio, il lungo stop fa bene all’Entella: i biancocelesti espugnano il campo del Cittadella risultati

Chiavari. Seconda vittoria stagionale, primo successo lontano da Chiavari. La Virtus Entella rialza la testa e, sedici giorni dopo la scoppola rimediata a Pescara, espugna il “Tombolato” di Cittadella, raggiungendo in 17ª posizione gli stessi veneti e il Varese. I biancocelesti, inoltre, hanno ancora una partita da recuperare, contro la Ternana.

Prina torna ad avere a disposizione Volpe, schierato a centrocampo. Assente Sansovini; il tecnico biancoceleste opta per un duo d’attacco composto da Mazzarini e Litteri.

Prima dell’inizio del match le squadre espongono uno striscione con la scritta “#forzagenovarisorgidalfango. Virtus Entella Chiavari è con te”.

Nelle fasi iniziali dell’incontro il Cittadella prova a fare la partita. Al 3° Gerardi va al tiro da fuori, palla a lato. Al 9° Sgrigna innesca Busellato, chiudono bene Volpe e Iacoponi.

All’11°, dopo il primo corner dei locali, va al tiro palma: facile la presa di Pelizzoli. Poco dopo Benedetti va alla conclusione dalla distanza, pallone alto sopra la traversa.

L’undici biancoceleste sblocca il risultato al 17°: Costa Ferreira controlla sulla fascia destra e serve Botta che fa partire un fendente letale per Valentini.

Il Cittadella abbozza una reazione, ma non riesce ad andare al tiro se non dalla distanza: Benedetti ci prova, Botta respinge. L’Entella non si rilassa e al 35° Mazzarani fa partire un tiro che il portiere veneto para con sicurezza.

Al 38° la prima grossa occasione per i padroni di casa: Gerardi, in ottima posizione, colpisce di testa ma non trova lo specchio della porta. Gli ultimi sussulti della prima metà di gara sono frutto due tiri lato, ad opera di Cappelletti e Palma.

In avvio di ripresa l’Entella sfiora il raddoppio ma Valentini è bravo ad opporsi alla conclusione ravvicinata di Battocchio. I chiavaresi fanno buona guardia e al 15° Mazzarani, ben lanciato da Battocchio, calcia a botta sicura: Valentini si oppone.

Al 22° Russo trattiene Coralli: per lui è il secondo cartellino giallo nel giro di tre minuti e la Virtus rimane in dieci uomini. Il Cittadella preme e al 25° Rigoni, con una deviazione sotto porta, colpisce il palo. Al 29° Rigoni va al tiro da fuori, Botta ferma la sua stoccata. Poco dopo Pelizzoli è attento su una punizione calciata da Sgrigna.

Il forcing del Cittadella aumenta. Al 35° Gerardi serve Coralli che calcia a rete: sfera a lato di poco. Un minuto dopo Lewandowski, nel tentativo di allontanare, colpisce Coralli: Pelizzoli blocca il pallone.

A cinque minuti dal termine l’arbitro allontana dalla panchina Sergio Spalla, collaboratore di Luca Prina. I padroni di casa tentano disperatamente di costruire altre azioni da rete, ma non vanno oltre una conclusione di Sgrigna su punizione, respinta in angolo. Dopo aver raccolto 2 soli punti nella prime 4 partite, l’Entella può festeggiare la prima vittoria esterna in Serie B.

Il tabellino:
Cittadella – Virtus Entella 0-1 (p.t. 0-1)
Cittadella (4-3-1-2): Valentini; Cappelletti, Scaglia, Pellizzer, Barreca; Busellato (s.t. 30° Rigoni), Palma (s.t. 7° Minesso), Benedetti; Sgrigna; Coralli, Gerardi (s.t. 42° Mancuso). A disposizione: Pierobon, Pecorini, De Leidi, Signorini, Lora. All. Foscarini.
Virtus Entella (4-4-2): Pelizzoli; Iacoponi, Cesar, Russo, Lewandowski; Pedro Ferreira, Botta, Volpe (s.t. 20° Troiano), Battocchio (s.t. 23° Belli); Litteri (s.t. 28° Malele), Mazzarani. A disposizione: Pierobon, Pecorini, De Leidi, Signorini, Lora. All. Prina.
Arbitro: Di Paolo (Avezzano). Assistenti: Bottegoni (Terni) e D’Apice (Parma). Quarto uomo: Tardino (Milano).
Reti: p.t. 17° Botta (E),
Espulsioni: s.t. 22° Russo (E).
Ammonizioni: p.t. 19° Coralli (C), 22° Benedetti (C), 24° Volpe (E), 41° Palma (C); s.t. 8° Rigoni (C), 20° Russo (E), 26° Minesso (C), 39° Belli (E), 45° Mancuso (C).
Recupero: 2′, 4′.