Quantcast
Sport

Calcio, serata no per l’Entella: il 5-1 per il Catania punisce eccessivamente i biancocelestirisultati

calcio Serie B

Chiavari. Serata nera per la Virtus Entella che frana sul campo di un Catania desideroso di allontarsi dai bassifondi della classifica nel quale era precipitato. Al “Massimino” finisce 5 a 1: dopo due vittorie consecutive, i biancocelesti incassano una scoppola pesante quanto quella subita 24 giorni prima a Pescara.

Il risultato punisce eccessivamente i chiavaresi che nel primo tempo hanno ben figurato e sono rimasti in partita fino al terzo gol dei padroni di casa. Il Catania ha sfruttato tutte le occasioni avute grazie anche a qualche distrazione della difesa dell’Entella, ma la compagine ligure ha mostrato un atteggiamento positivo e propositivo che è venuto meno soltanto nel finale.

L’Entella parte in attacco. Al 2° palla in profondità per Litteri che controlla bene ma viene fermato dalla difesa di casa. Al 7° punizione di Costa Ferreira per Sansovini che sul primo palo non riesce a girare di testa verso la porta, la palla termina a lato. Al 16 combinazione tra Sansovini e Costa Ferreira, il cui diagonale si spegne sull’esterno della rete.

Gli etnei si fanno vivi al 21° con una conclusione dai venticinque metri di Escalante: Pelizzoli vola e mette in angolo. Dalla bandierina va Rosina che mette a centro area dove Escalante ruba il tempo a tutti e incorna nel sette alla sinistra di Pelizzoli: 1 a 0.

L’Entella reagisce subito e sul vertice dell’area piccola Sansovini calcia a rientrare, Frison smanaccia e la palla viene respinta sulla linea di porta da un difensore locale. Al 31° cross di Belli dalla trequarti, palla per Battocchio che sul secondo palo colpisce senza convinzione mettendo a lato.

Ancora liguri in attacco al 35°: punizione battuta da Di Tacchio, la sfera giunge a Iacoponi libero sul secondo palo ma la sua conclusione è a lato.

In avvio di secondo tempo è ancora la formazione di mister Prina a rendersi pericolosa. Al 6° punizione dalla trequarti sinistra, la palla resta in mezzo dove Cesar non trova il tempo per la deviazione.

Tre minuti dopo, però, arriva il raddoppio del Catania: respinta della difesa, batti e ribatti al limite dell’area, dove il più lesto è Rinaudo che calcia di potenza e trafigge Pelizzoli.

Al 13° buon pallone per Mazzarani che sul secondo palo viene anticipato in angolo di un soffio. Sull’altro fronte conclusione di Escalante deviata da Russo che rischia l’autogol.

La Virtus ci prova ancora: cross di Costa Ferreira, la difesa di casa non riesce ad allontanare, interviene Sansovini sul secondo palo ma non trova la deviazione vincente. Un paio di minuti dopo nuova punizione insidiosa battuta da Di Tacchio che attraversa tutta l’area di porta e viene deviata in angolo.

Al 27° c’è l’esordio in Serie B in biancoceleste per Lanini che rileva Litteri. Cinque minuti dopo è proprio Lanini a riaccendere le speranze chiavaresi: sul secondo palo incorna la sfera su un angolo di Costa Ferreira e segna il 2 a 1.

Al 36°, però, ancora una palla inattiva punisce l’Entella: sugli sviluppi di un corner Sauro ruba il tempo a Di Tacchio e insacca da due passi di testa.

L’Entella accusa il colpo, il Catania infierisce. Calaiò va al tiro, Pelizzoli si distende e para in due tempo. Al 43° arriva la quarta rete dei rossoazzurri: tiro di Rinaudo che incoccia la schiena di Di Tacchio e spiazza Pelizzoli, infilandosi in porta.

Nel terzo minuto di recupero Calaiò ruba un buon pallone e si invola al limite dell’area, il suo tiro è respinto da Pelizzoli piedi dell’accorrente Marcelinho che mette dentro a porta vuota.

Il tabellino:
Catania – Virtus Entella 5-1 (p.t. 1-0)
Catania (4-4-2): Frison; Peruzzi, Sauro, Capuano, Monzon; Jankovic (s.t. 22° Calello), Escalante (s.t. 45° Chrapek), Rinaudo, Martinho; Rosina (s.t. 6° Marcelinho), Calaiò. A disposizione: Ficara, Parisi, Di Maio, Ramos, Garufi, Cani. All. Sannino.
Virtus Entella (4-4-2): Pellizzoli; Iacoponi, Cesar, Russo, Belli; Pedro, Botta, Di Tacchio, Battocchio (s.t. 10° Mazzarani); Litteri (s.t. 27° Lanini), Sansovini (s.t. 40° Malelec). A disposizione: Paroni, Stefanelli, Zigrossi, Lewandowski, Gerli, Latour. All. Prina.
Arbitro: Fabbri (Ravenna). Assistenti: Zappatore (Taranto) e Tolfo (Pordenone). Quarto uomo: Lacagnina (Caltanissetta).
Reti: p.t. 22° Escalante (C), s.t. 11° Rinaudo (C), 32° Lanini (E), 36° Sauro (C), 43° Martinho (C), 48° Marcelinho (C).
Ammonizioni: s,t. 6° Capuano (C), 21° Pedro (E), 26° Escalante (C).
Calci d’angolo: Catania 10, Virtus Entella 3.
Recupero: 2’, 3’.