Quantcast
Politica

Botte ai lavoratori, Ferrero e Ravera (Prc): “Il governo attacca diritti e liberà dei lavoratori, fatto gravissimo”

Genova. “E’ di inaudita gravità la notizia della carica violenta della polizia agli operai di Terni e ai rappresentanti sindacali che erano con loro, colpiti perché dopo un presidio sotto l’ambasciata tedesca volevano spostarsi al Ministero dello Sviluppo Economico – Il governo Renzi invece di intervenire per salvare le acciaierie, impedendo la distruzione di posti di lavoro e del futuro di un intero territorio, interviene manganellando lavoratori e sindacalisti”. Queste le dichiarazioni di Paolo Ferrero e Marco Ravera, rispettivamente segretario nazionale e regionale di Rifondazione Comunista, sulle cariche avvenute in piazza nei confronti dei manifestanti di Terni.

“Il governo Renzi attacca i diritti dei lavoratori, le libertà sindacali e il diritto a manifestare, come mai era avvenuto nella storia recente. E’ un episodio degno dei tempi più bui della nostra storia, incompatibile con la democrazia di un paese. Crediamo che ai lavoratori e ai sindacalisti colpiti debba andare il pieno sostegno di chi ha a cuore i diritti del lavoro e la democrazia”, concludono.