Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Bilancio regionale, Rixi: “Siamo al fallimento, la giunta Burlando deve andare a casa”

Liguria. “Questi quattro anni di gestione Burlando lasceranno una Regione Liguria carica di debiti e, tra pochi giorni, sommersa dalla “rumenta”: un vero e proprio fallimento su tutta la linea”, dice Edoardo Rixi, consigliere regionale della Lega Nord, in merito al giudizio di inammissibilità espresso dalle Sezioni riunite della Corte dei Conti sul ricorso presentato dalla Regione Liguria contro la mancata “parifica” del bilancio 2013.

“È evidente che – dice Rixi – la giunta Burlando non sappia più che pesci pigliare per nascondere il buco di bilancio: i rattoppi “cuciti” dall’assessore al Bilancio in questi anni non bastano più a tenere assieme la coperta logora. Non daremo il nostro voto in consiglio per approvare il pasticcio contabile, frutto di gravissimi errori che affondano le proprie radici già dall’inizio del mandato di questa giunta le rassicurazioni di Rossetti su come mettere le ulteriori pezze non fanno altro che aumentare le nostre preoccupazioni sulla reale tenuta finanziaria della nostra regione, evidentemente sull’orlo del fallimento. In ballo ci sono 130 milioni di buco di bilancio che la giunta Burlando continua a negare, rimandando il problema tra false rassicurazioni e fumosi annunci. Oltre a ostinarsi a dire che l’operazione di indebitamento di ARTE per circa 100 milioni poteva essere fatta, nonostante la Corte dei Conti l’abbia già chiaramente bocciata, l’assessore Rossetti vorrebbe farci credere che troverà circa 30 milioni per crediti inesigibili e accantonamenti, solo “facendo qualche economia” e non facendo “qualche opera””.

“Vista la sicurezza ostentata da Rossetti, chiederemo in commissione Bilancio un resoconto puntuale e preciso, voce per voce, su quali siano i tagli previsti dalla giunta. Purtroppo tutto ci lascia presagire che la giunta Burlando stia già preparando un finale già visto: tagli ai già pochi servizi e nuove tasse per i liguri. Questo film deve finire. Siamo ai titoli di coda: Burlando e la sua giunta devono andarsene a casa prima di lasciare altri scheletri nell’armadio a danno dei cittadini, conclude.