Quantcast

Basket, Serie A2: l’aLmore Genova gioca ancora sul parquet di casa, al PalaDonBosco arriva il Sanga Milanorisultati

aLmore Genova

Genova. Dopo la prestigiosa vittoria contro il Geas di Sesto San Giovanni l’aLmore Genova è attesa ad un altro impegno casalingo contro un’altra formazione lombarda, il Sanga Milano, al PalaDonBosco, domani, sabato 1 novembre, alle ore 18.

Si tratta di una formazione costruita con molta oculatezza dal patron-coach Franz Pinotti che è riuscito ad assemblare un mix di esperienza (su tutte Silvia Gottardi, Alessandra Calastri e Dunja Vujovic) con un gruppo di giovani già rodate (come Guarneri, ala pivot in doppio tesseramento con Novara) e con il colpo di mercato rappresentato da Giulia Maffenini, ex Comense, lo scorso anno a Napoli e top scorer nel 2011 della nazionale azzurra ai Mondiali Under 19 in Cile, spedizione che vide protagonista anche la rosanero Nene Diene.

Insomma, tanti motivi per temere una squadra che, pur priva di Calastri (ormai prossima a lasciare l’infermeria), ha tenuto testa la scorsa settimana alla formazione di Broni, una delle formazioni più attrezzate in questo girone, con Maffenini ancora sugli scudi (20 punti) dopo i 40 punti rifilati al Selargius, compreso il canestro vittoria alla fine dell’overtime.

Coach Vaccaro deve ancora fare i conti con l’infermeria che a rotazione sta interessando tutte le giocatrici. Ferma ancora Vanin, recuperata Visconti, sulla via del pieno recupero Carbonell, nella settimana è stata la volta della capitana Sara De Scalzi, della croata Ana Bozic e del play Valentina Costa. Tutte sicuramente “arruolabili” per l’importante match di sabato ma con alle spalle una settimana di lavoro differenziato.

Vaccaro, come sempre, non si scompone. “Al Sanga Milano mancherà una giocatrice importante come Calastri e, a quanto pare, anche Guarneri – spiega -; gli infortuni e gli acciacchi fisici vanno sempre messi nel dovuto conto nell’arco di una stagione e la rosa che ho a disposizione mi consente tante soluzioni alternative. A me interessa che la squadra non solo riesca ad esprimere i progressi che si sono già visti contro il Geas ma che possa darmi ulteriori segnali di crescita. L’entusiasmo che dà una vittoria di grande prestigio può essere il carburante giusto per continuare su questa strada e non vanificare quanto di buono fin qui fatto”.

Mercede Alghero ed aLmore Genova hanno nel frattempo concordato la data del recupero dell’incontro rinviato causa alluvione: la gara sarà recuperata lunedì 10 novembre, con inizio alle ore 19,30.