Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Basket, una Inail Bic Genova in fase di rodaggio ben figura a Gradisca d’Isonzo foto

Più informazioni su

Genova. L’Inail Bic Genova conquista il quarto posto finale ed il premio Fair Play al 19° “Torneo Internazionale Alpe Adria”, disputatosi a Gradisca di Isonzo ed organizzato dalla Polisportiva Nordest, appartenente al girone A della nuova Serie A 2014/15.

Squadra ancora acerba quella scesa in campo per la prima uscita stagionale a Gradisca di Isonzo. I genovesi, attualmente orfani di coach Carbone costretto ai box e guidati per l’occasione dall’assistant coach Amasio, racchiusi nel “gironcino” a tre con i bosniaci dell’Una Sana Bihac (poi vincitori finali del torneo) e gli sloveni del DP Maribor, hanno saputo mostrare carattere e compattezza al cospetto di una non brillante armonia tattica.

Dopo un’estenuante battaglia persa di misura nei secondi finali contro i giganti bosniaci (53-60 il risultato finale), per l’Inail Bic Genova è arrivata la vittoria contro gli sloveni per 60-42 alla sirena finale.

La finale per il terzo posto vede il Bic Genova opposto alla Pmb Padova (altra realtà nazionale del girone A). Il risultato finale, maturato negli ultimi 123”, recita 65-56 a favore dei padovani che, grazie agli ultimi tre tiri dal campo, hanno respinto il tentativo di rimonta messo in atto dalla squadra biancorossa, capace di arrivare ad un possesso di distacco (54-52) a poco più di due minuti dalla fine.

A prescindere dal risultato finale, è tanta soddisfazione per la prestazione offerta dalla squadra durante l’intero torneo, torneo che è stato doppiamente utile sia per evidenziare i limiti tecnico/tattici su cui si dovrà lavorare in vista dell’esordio di campionato del prossimo 25 ottobre che per prendere coscienza dei propri mezzi.

Entusiasta della prestazione offerta è il capitano Antonio Serio: “Voglio fare i complimenti a tutti i miei compagni per l’intensità, la volontà e la serenità con cui abbiamo giocato, ma anche per il comportamento tenuto sia dentro che fuori dal campo. La squadra è stata presente, il gruppo c’è ed ha saputo più volte reagire senza mai perdere il controllo. Ad oggi comunque non abbiamo fatto ancora niente. Dobbiamo continuare su questa strada allenarci forte e dare il massimo in ogni momento della preparazione“.

Sorridendo ed ammette che: “è stato davvero un bel torneo, mi sono davvero divertito come non succedeva da tempo”.

Il prossimo impegno amichevole vedrà contrapporsi all’Inail Bic Genova alla Cimberio Varese, domenica 12 ottobre alle 15 presso il palazzetto dello sport di Manesseno.