Quantcast
Sport

Basket, il Cus Genova ci ha preso gusto: Abet Bra sconfitto con un parziale conclusivo di 14 a 0risultati

Cus Genova Basket

Genova. Secondo successo nel giro di 48 ore per il Cus Genova che, dopo la vittoria ottenuta giovedì 23 sul campo della Rosmini Domodossola per 75 a 79, sabato 25 ha la meglio sull’Abet Bra per 77 a 72, grazie ad un parziale esemplare negli ultimi minuti di gioco.

Infortunato l’ex Patria, Genova schiera un quintetto non molto lungo, che infatti subisce fin da subito la fisicità dei braidesi, i quali possono schierare in campo il quintetto titolare. Cagliero apre le marcature con un canestro dei suoi e a ruota lo seguono i compagni che dopo pochi minuti conducono 1-8 costringendo il coach ligure al time-out. La squadra locale prova a riprendersi ricucendo lo strappo; l’Abet tenta di fuggire con buoni tiri dal campo, ma alcune ingenuità difensive e falli degli ospiti permettono ai biancorossi di chiudere la frazione con uno svantaggio esiguo, sul 14-17.

Al rientro dal mini intervallo è capitan Gatto a tentare di piazzare un break per gli ospiti: tre bombe personali e +10 di vantaggio raggiunto sul 22-32. Cortese entra in campo con le marce davvero alte: 9 punti in un amen per il giovane braidese permettono ai biancoblù di scavare il primo solco. Il Cus Genova tenta il rientro ma Gramaglia, con personalità, ricaccia indietro il tentativo locale. La squadra biancorossa fatica a contenere le iniziative ospiti e dopo 20’ il tabellone recita 34-48.

Dopo la pausa lunga e le raccomandazioni di coach Maestri, Genova riparte con un 4 a 0 di parziale ricucendo subito a 10 lunghezze di svantaggio. I padroni di casa riescono a tenere un buon ritmo di realizzazioni e vanno sul 44-52; poi raggiungono il -5 con la tripla di Mangione.

Ancora il lungo Tarditi pare complicare la situazione con una tripla, ma è solo un fuoco di paglia. I cussini sono carichi ed esaltati per la rimonta, Baiardo con 5 punti in fila punisce la difesa braidese, trovando un ridotto margine, -3 (53-56).

L’Abet Bra allunga nuovamente sul +7 con un canestro che taglierebbe le gambe a qualunque squadra, soprattutto se sta cercando di rimontare, ma non a Genova. I biancorossi tornano a 4 lughezze dagli avversari, ma meno di 3 minuti dalla fine il quintetto piemontese conduce ancora per 63-72.

Da questo momento in poi c’è solo più la squadra locale in campo. Bedini suona la carica e Dofour, fin qui in ombra, prima piazza la tripla del 69-72, poi stoppa per due volte i tentativi di Bra in area, subisce fallo e si porta in lunetta per il primo vantaggio locale, 73-72, quando manca un minuto. Macrì recupera un pallone e chiude definitivamente la gara con l’incursione in area che dice 77 a 72 Genova.

Un parziale di 14 a 0 che ha deciso la partita e che permette al Cus Genova di riequilibrare il bilancio di inizio stagione: due sconfitte, due vittorie.

Il tabellino:
Cus Genova – Abet Bra 77-72
(Parziali: 14-17; 34-48; 55-62)
Cus Genova: Bedini, Bestagno 1, Gorini 7, Bigoni 13, Dofour 7, Bairado 10, Mangione 10, Bedini 17, Macrì 17, Meroni. All. Maestri, ass. Pansolin.
Abet Bra: Gramaglia 5, Vitali 9, Baruzzo 6, Draghici 11, Cortese 9, Tarditi 8, Gatto 16, Baratta ne, Cagliero 4, Rampone 4. All. Abbio, ass. Sanino.
Arbitri: Francesco Ucci (Moncalieri) e Luca Negri (Valenza).