Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Amianto, spiragli sulla vertenza: notizie positive dal Ministero del Lavoro

Più informazioni su

Genova. Spiragli di ottimismo per la vertenza amianto. Dopo il proscioglimento di altri 9 lavoratori di Ansaldo accusati di truffa ai danni dello Stato per aver indebitamente percepito i bonus pensionistici, oggi al Ministero del Lavoro si è svolto l’incontro tra organizzazioni sindacali, parlamentari liguri, capigruppo in consiglio regionale e le Direzioni Nazionali di Inps e Inail proprio sulla vertenza.

Il Ministero ha riconosciuto definitivamente che la soluzione alla vicenda amianto “deve essere data da una normativa specifica da collocare nella prossima Legge di Stabilità”.

Sono state elaborate dal Ministero con l’ausilio di Inps e Inail le stime di copertura economica corrispondenti al ripristino dei benefici previdenziali per i circa 700 lavoratori a cui sono state revocate dall’Inail le certificazioni di esposizione all’amianto. Tali coperture, come sostenuto da sempre dai sindacati, corrispondono a cifre contenute e quindi sostenibili.

Il Ministero si è impegnato a sostenere questa soluzione nei confronti dell’Esecutivo e della Ragioneria dello Stato. Intanto, nei prossimi giorni, i parlamentari liguri presenteranno al Governo l’emendamento che sarà sostenuto dai rispettivi capi gruppo.

Sempre oggi, in Senato, si svolgerà un incontro tra i parlamentari liguri e i rispettivi capigruppo, i capigruppo della Regione e le organizzazioni sindacali, per far approvare l’emendamento nella legge di Stabilità.

“Nel pomeriggio è stato fatto un ulteriore passo avanti – hanno dichiarato a margine dell’incontro Quaranta, Albano, Giacobbe, Tullo, Oliaro in rappresentanza dei parlamentari genovesi – i capigruppo si sono assunti l’impegno di risolvere la vertenza amianto con un emendamento e i prossimi giorni saranno dedicati a scrivere un testo che finalmente sani la situazione in cui si trovano oltre 700 lavoratori”.

Domani, inoltre, si terrà un convegno sull'”Epidemiologia dei mesoteliomi in Italia e in Liguria”, nella sala conferenze del Museo dell’Accademia Ligustica di Belle Arti a Genova (ore 15), un incontro particolarmente sentito anche alla luce degli ultimi sviluppi.