Cronaca

Amianto, lavoratori e pensionati di nuovo in consiglio regionale: “Restituiteci i nostri diritti”

Genova. Sono tornati in consiglio regionale a distanza di due settimane i lavoratori genovesi coinvolti nella vicenda della revoca delle pensioni amianto. Un centinaio di lavoratori è stato fatto sistemare sugli spalti dell’aula di via Fieschi e hanno srotolato uno striscione con scritto “L’amianto uccide restituiteci i nostri diritti”.

“Siamo di nuovo qui perché è il momento di fare pressioni sulla politica – spiega Antonio Perziano Fiom Cgil – visto che l’unico modo per risolvere la questione della revoca delle pensioni è un emendamento alla legge di stabilità per cui serve una posizione forte dei capigruppo e dei parlamentari liguri affinché trasmettano le nostre richieste alla presidenza del consiglio”.

I lavori del consiglio sono stati sospesi in modo da poter ascoltare in aula i lavoratori e i rappresentanti sindacali.

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Genova24 è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Genova24 di restare un giornale gratuito.