Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Alluvione Genova, Tursi replica ai lavoratori Ilva e chiede incontro: “Chiariamoci per lavorare meglio”

Genova. Il Comune di Genova risponde ai lavoratori dell’Ilva che questa mattina avevano criticato l’organizzazione di Tursi che non sarebbe stato in grado di coordinare chi fin da sabato si è dato disponibile a dare una mano dopo la tragica alluvione di giovedì.

“Non è vero che non abbiamo fatto niente – spiega l’assessore comunale allo sviluppo economico Francesco Oddone – già sabato alle 11.30 abbiamo chiamato i nostri referenti in fabbrica per chiedere per il giorno dopo una squadra di 50 volontari e solo poco prima delle 19 ci è stato risposto che per il giorno dopo erano disponibili solo 11 persone. E quei lavoratori, che la domenica mattina si sono fatti trovare in piazza della Vittoria, hanno ricevuto guanti e pettorine per lavorare”.

“Per il lunedì poi – spiega Oddone – i sindacati ci hanno detto che i lavoratori sarebbero stati impegnati in un’assemblea sull’amianto quindi non li abbiamo contattati”. Rispetto a quanto accaduto questa mattina, quando secondo quanto affermato dai lavoratori il referente del Comune che doveva coordinarli non si è visto l’assessore replica: “Qualcuno di noi c’è sempre, non riusciamo però ad essere dappertutto. Sono giorni difficili e avremo bisogno dei lavoratori dell’Ilva anche per darci una mano a verificare i danni. Se ci sono stati problemi parliamone.Voglio incontrare al più presto i lavoratori che questa mattina spalavano in Corte Lambruschini per definire al meglio i prossimi passi da compiere”.

Sui lavori di pubblica utilità che sarebbero partiti solo in piccola parte Oddone chiarisce: “I progetti dovevano partire effettivamente mercoledì o giovedì, poi con quel che è successo è comprensibile che ci sia stato qualche eventuale ritardo, anche se personalmente non sono a conoscenza di lavoratori che siano stati mandati a casa”.