Quantcast
Cronaca

Alluvione Genova, “Mai più fango, insieme si può”: le proposte dei piccoli proprietari di case

alluvione a genova

Genova. Di fronte al disastro che ancora una volta ha colpito Genova, APPC, Associazione piccoli proprietari case, da decenni impegnata nella tutela della proprietà immobiliare, lancia una sfida a tutte le istituzioni ed al territorio.

Propone di costituire una commissione costituita da dieci rappresentanti designati dai piccoli proprietari, commercianti, artigiani, ingegneri e geologi, che svolga un lavoro di impulso, indirizzo e controllo su interventi tecnici rapidi ed efficaci, quali la manutenzione e la pulizia ordinaria degli alvei, il rafforzamento degli argini, l’installazione di sistemi di allarme autogestiti, l’adozione di barriere di protezione a difesa degli esercizi commerciali e dei portoni.

Per queste opere si chiede che il Comune eroghi una percentuale del gettito Tasi, denaro che dovrà essere impiegato in base alle indicazioni dalla commissione, la cui attività sarà sempre pubblicata online, quindi sempre verificabile e sindacabile da parte dei cittadini. Non solo, chiunque potrà interloquire con i membri della commissione e avrà diritto ad una risposta scritta, per segnalare richieste di intervento o esprimere opinioni e suggerimenti.

Si chiede alle istituzioni pubbliche di cooperare, contribuire economicamente e favorire, per quanto rientri nella propria competenza, l’attività della commissione.

L’obiettivo è quello di colmare il gap enorme che si è venuto a creare tra cittadini ed istituzioni. APPC si propone come mediatore super partes per garantire indirizzo, controllo, efficienza e trasparenza.

Il progetto sarà presentato con una conferenza stampa venerdì 31 ottobre in Piazza Verdi 4/1 alle ore 11.30 presso la sede di APPC Genova dall’Avv. Marco Evangelisti, Presidente Nazionale APPC, e dall’Avv. Mario Fiamigi, Segretario APPC Genova.