Alluvione Genova, l’accusa di Renzo Piano: “Smettiamola di parlare di fatalità”

Alluvione Genova: sabato

L’inaugurazione dell’anno accademico del Politecnico di Milano finisce per parlare di Genova. In un certo senso è inevitabile, vista la presenza di Renzo Piano, architetto e senatore a vita, che nella Superba è nato. Il tema caldo, manco a dirlo, è quello della recente alluvione.

“Bisogna smetterla – è l’accusa di Piano – di parlare di fatalità: ognuno deve assumersi responsabilità precise e mettere la soluzione del problema come priorità assoluta nel tempo”.

Il problema, rileva l’architetto, è politico e riguarda le decisioni mancate e quelle che dovranno essere prese in fututo. “A Genova il problema non è sapere che cosa fare, perché opera uno staff di geologi esperti e preparati – ha sottolineato – ma piuttosto quello di iniziare a fare. Non è certo una questione di fatalità o di non conoscenza”.

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Genova24 è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Genova24 di restare un giornale gratuito.