Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Alluvione Genova, la furia dell’acqua e del fango: allagato il teatro della Gioventù, danni enormi fotogallery

Genova. Un’avventura iniziata nel gennaio 2012, quella del Tkc Teatro della Gioventù, diventato la casa della The Kitchen Company, compagnia teatrale composta da giovani attori, organizzatori, tecnici, collaboratori di ogni genere, tutti under 30, condotti dall’esperienza di Massimo Chiesa ed Eleonora d’Urso.

alluvione 9 ottobre, teatro della gioventù

Fino alle 23:50 di ieri sera il Teatro ha regalato agli spettatori le consuete risate poi la furia dell’acqua e del fango. “L’ingresso del foyer un muro – racconta Eleonora – Parti di scenografie, cestini trascinati fin dai bagni, tavoli di legno pesantissimi aggrovigliati l’uno sull’altro. L’acqua sta lasciando il posto al fango. Che si è mangiato tutto. Strumenti musicali, palco sala piccola, bar, divani, il parquet, documenti, giochi da tavola, piatti, bicchieri. La regia, dimmer, amplificatori, fari, proiettori motorizzati. E il mio cuore in cima a tutto”.

Ora il teatro è completamente allagato ma “tutti noi faremo il possibile per far tornare a divertire il pubblico che ci ha dimostrato tanto amore ed attaccamento al più presto”.
I danni sono enormi, per chi ci volesse aiutare anche economicamente, la Banca Passadore ha aperto un conto corrente dedicato: PER SALVARE IL TKC TEATRO DELLA GIOVENTU’ – GENOVA
IBAN IT51U0333201400000000947866
INTESTATO: HURLY BURLY SRL C/TEATRO DELLA GIOVENTU’

Numerose le dimostrazioni di solidarietà da parte dei genovesi, amanti del teatro e del teatro della Gioventù in particolare: il grido di dolore sulla pagina Facebook di Eleonora è già stato condiviso da centinaia di persone. Incoraggiamento e affetto nelle decine e decine di commenti. “E’ un posto troppo amato e non potrà che tornare, presto, meglio di prima!”, scrive Lino.
“Forza Eleonora e forza tutti voi..vedrete che tornerete più forti di prima.. la città è con voi”, ancora Claudio.