Alluvione Genova: ammortizzatori sociali in deroga per le imprese colpite

Savonesi volontari alluvione Genova

Genova. Qualcosa si muove. La buona notizia è arrivata questo pomeriggio quando Cgil, Cisl, Uil e l’Assessorato al Lavoro della Regione Liguria hanno firmato un accordo per la concessione degli ammortizzatori sociali in deroga alle aziende che operano nel Comune di Genova e nella provincia le cui attività sono state compromesse dall’alluvione del 9 ottobre 2014.

Con questo accordo il “diritto” dei lavoratori interessati parte dal giorno 10 ottobre e copre anche l’attività di volontariato eventualmente svolta per la riapertura della propria azienda.

Intanto, comunica proprio la Regione, arriveranno due milioni di euro come risorse aggiuntive per la cassa integrazione in deroga. E’ il risultato della lettera inviata ieri dall’assessore al Lavoro della Regione Liguria Enrico Vesco al Ministro Poletti. “I 2 milioni che il Governo stanzierà per gli ammortizzatori sociali in deroga a favore di Genova – spiega Vesco – potranno dare una risposta immediata, ma non sufficiente alle circa 2.500 aziende colpite dall’alluvione. Ci aspettiamo pertanto che stanzi ulteriori risorse”.

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Genova24 è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Genova24 di restare un giornale gratuito.