Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sampierdarena, riqualificazione e degrado nove mesi dopo: prossimo passo commissione a Tursi

Genova. Sono passati quasi 9 mesi dal 14 gennaio scorso, giorno in cui il consiglio comunale approvò il documento per la riqualificazione e contro il degrado della delegazione di Sampierdarena. Il dispositivo conteneva al suo interno una serie di adempimenti, dai tavoli interassessorili, ai percorsi di sicurezza partecipata, oltre a un cronoprogramma degli interventi che comprendesse tempi, indicatori di risultato e obiettivi, per citarne alcuni. “Ma a oggi cosa è stato fatto?”, ha chiesto ieri il consigliere comunale Stefano Anzalone rivolto all’assessore Elena Fiorini.

“La nostra intenzione è di dare piena attuazione al documento – ha detto in aula l’assessore – sul tema sicurezza, stiamo proseguendo con le azioni: le 20 telecamere non funzionanti ora sono disponibili e connesse alla rete delle forze dell’ordine, la polizia municipale, in coordinamento con le altre forze, ha operato interventi mirati per il mantenimento della quiete pubblica e la prevenzione reati”. Inoltre è stata applicata la nuova ordinanza anti alcol. “Le sanzioni sono state 16, più una denuncia, oltre a una serie di controlli puntuali sugli esercizi anche già colpiti. Va ricordata – ha continuato Fiorini – anche l’attività di sgombero delle locazioni abusive in edifici o immobili comunali occupati, come successo in via Pietro Chiesa, via Fillak, e Lungomare Canepa”.

Fiorini ha poi ricordato il progetto per la promozione della qualità dello spazio pubblico “Coloriamo Sampierdarena”, il cui bando è stato appena chiuso. “E’ chiaro – ha concluso l’assessore – ogni punto indicato nell’ordine del giorno di gennaio meriterebbe un approfondimento, c’è tutta la disponibilità della giunta a fare una commissione ad hoc, per mettere maggiore carne al fuoco e sentire in merito anche gli stessi consiglieri”.

Un intervento che non è sfuggito ai diretti interessati, gli abitanti del quartiere, creando anche una piccola discussione sul gruppo Facebook “Noi di Sampierdarena”. A dir poco “insufficiente” quanto riferito dall’assessore secondo la maggior parte dei commentatori. “Quello dei controlli e delle 16 contravvenzioni è una cosa vecchia e a cui abbiamo ribattuto in consiglio – ha scritto alla fine Fabio Papini, consigliere municipale – Ti dico che è da 2 settimane che abbiamo richiesto la convocazione urgente di un consiglio monotematico sulla sicurezza ma non ci hanno ancora risposto. E’ imbarazzante”.