Pulizie, asilo nido e Amiu. Uiltrasporti: "Gare al ribasso, Tursi vigili su normativa e qualità servizio" - Genova 24
Cronaca

Pulizie, asilo nido e Amiu. Uiltrasporti: “Gare al ribasso, Tursi vigili su normativa e qualità servizio”

Asilo nido Villanova

Genova. “Fortemente preoccupati per l’assegnazione delle gare di appalto per i servizi di pulizia di Asili nido, Scuole comunali e per le sezioni distaccate di Amiu che il Comune di Genova renderà operative a partire dal 25 ottobre 2014”.

A preoccupare la Uiltrasporti di Genova e Liguria sono “il rispetto sulla normativa su salute e sicurezza nei luoghi di lavoro” e “gli standard qualitativi del servizio reso al cittadino”.

“Prima della Riforma Fornero – spiega il sindacato in una nota – gli Enti Pubblici, che gestivano e affidavano gare pubbliche di appalto, erano automaticamente responsabili in solido rispetto alla regolarità del servizio. Attualmente la Stazione Unica Appaltante del Comune di Genova pare abbia perso di vista il problema principale adeguando le scuole ai capitolati CONSIP, ovvero quelli della linea civile che prevedono uno standard di pulizia basso”.

Alla Uiltrasporti risulta, grazie agli atti pubblici resi noti attraverso il sito del Comune di Genova, che la Stazione Unica Appaltante “non abbia notato che i vincitori delle gare suddette non rispettino le tabelle indicate dal Ministero del Lavoro. Gli sconti sulle tariffe non fanno altro che tradursi in tagli del monte ore. In base a queste operazioni, le ricadute sul personale delle ditte di appalto saranno pesantissime, così come la resa del servizio che verrà evidentemente ridotto. Si parla infatti di prestazioni importanti effettuate nei locali di Asili nido, Scuole comunali e sezioni Amiu. Locali che andrebbero puliti e sanificati alla perfezione proprio per la delicatezza e la specificità dell’utenza; spazi che invece riceveranno un trattamento diverso a causa dei risparmi effettuati in barba alle tabelle ministeriali”.

“Vogliamo capire in base a quale principio la Stazione Unica Appaltante abbia valutato la congruità dell’offerta delle aziende vincitrici di un appalto pubblico assegnato, in modo evidente, al ribasso. Inoltre, chiediamo al Comune di Genova di farsi parte garante rispetto ai lavoratori che operano nel settore e al servizio reso ai piccoli ospiti degli asili, ai ragazzi delle scuole e ai dipendenti di Amiu”.