Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Provincia addio, arriva la Città Metropolitana: tre liste per il Consiglio, fuori la sinistra alternativa

Genova. Tre liste depositate e una eslusa. Sono le liste dei candidati per l’elezione del Consiglio Metropolitano, fissata per domenica 28 settembre dal decreto del sindaco di Genova (e dal 1^ gennaio prossimo anche della Città Metropolitana) Marco Doria.

Le liste dei candidati (tutte composte da sindaci e consiglieri comunali del territorio) sono: Comuni e Comunità (Ezio Chiesa
e Armando Ezio Capurro); Costituente per la Città Metropolitana (Pd, Forza Italia, parte dell’Ncd, Sel e Lista Doria); Liste Civiche Noi per l’Area Vasta Liberi di Scegliere (Raffaella Della Bianca, Lista Musso e Fratelli d’Italia). Partecipazione Civica (sinistra alternativa, dei beni comuni, dei movimenti, capitanata da Prc-SE) non ce l’ha fatta. “Il tentativo – spiega il consigliere comunale genovese Antonio Bruno – di proporre una presenza per i Beni Comuni contro le privatizzazioni e per la tutela del territorio contro le Grandi Opere e per la democrazia, non ha superato l’altissima soglia prevista (il 5 per cento del corpo elettorale) e, salvo ricorsi, non sarà presente all’appuntamento del 28 settembre 2014”.

Saltato inoltre l’accordo Pd-Fi-M5S per il “listone” perché non è stato trovato un accordo sul numero di consiglieri riservato ai grillini nella nuova assemblea.

L’ufficio elettorale della Provincia (di cui è responsabile il segretario generale Piero Araldo) inizierà ora le procedure e gli adempimenti per verificare l’ammissibilità di ogni lista sulla base di quanto stabiliscono la legge 56/2014 e la circolare 32/2014 del Ministero degli Interni che insieme a una specifica delibera della Provincia disciplinano adempimenti e modalità di questa elezione.

Completata questa fase sarà assegnata per sorteggio la numerazione di ogni lista concorrente sulla scheda elettorale.

Il compito di eleggere il nuovo organo della Città Metropolitana è affidato ai sindaci e ai consiglieri dei Comuni del territorio: sono 815 e dovranno scegliere con il proprio voto i 18 consiglieri metropolitani sulla base delle liste dei candidati, anch’essi sindaci o consiglieri comunali in carica.

L’elezione del Consiglio Metropolitano si svolgerà in Provincia domenica 28 settembre, dalle 8 alle 20. Lo scrutinio dei voti sarà
effettuato nella stessa serata.

Il Consiglio Metropolitano, presieduto dal sindaco Doria e composto da 18 consiglieri, eletti fra i sindaci e i consiglieri comunali del territorio provinciale, entro il 31 dicembre prossimo dovrà varare lo Statuto della Città Metropolitana.