Quantcast
Politica

Legge elettorale regionale, Capurro e Chiesa: “Buona quella approvata dalla Toscana”

Liguria. I consiglieri Armando Ezio Capurro e Ezio Chiesa tornano alla carica, con la ripresa dell’attività del Consiglio Regionale bisogna, senza indugio, arrivare all’approvazione di una nuova legge elettorale con la quale andare a votare nella primavera prossima.

“Nei giorni scorsi – spiegano Capurro e Chiesa – l’assemblea legislativa della Toscana ha approvato una buona legge che prevede l’elezione diretta del presidente della Giunta regionale, con eventuale doppio turno, nel caso in cui nessun candidato superi la soglia del 40 per cento”.

La legge contemplia inoltre un premio di maggioranza 60 per cento se il presidente eletto ha conseguito più del 45 per cento dei voti; 57,5 per cento se il candidato eletto ha conseguito tra il 40 ed il 45 per cento dei voti validi nel primo turno di votazione.

“Non tutte le scelte fatte dai colleghi della Toscana sembrano condivisibili – concludono Capurro e Chiesa – ma alcuni elementi, quali il doppio turno nel caso in cui nessun candidato superi la soglia del 40 per cento, mettono al sicuro da ogni possibile rischio di incostituzionalità”.