Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Gronda, Paita: “A ottobre conferenza dei servizi”. Dal Tunnel Fontanabuona alla metropolitana genovese, incontro “positivo”

Genova. “Usciti ora dal #Ministeroinfrastrutture: si apre conferenza servizi #Gronda #tenacia”. L’annuncio arriva via Twitter, nel tardo pomeriggio, dall’assessore alle Infrastrutture della Regione Liguria, Raffaella Paita, oggi a Roma per discutere del caso genovese, ma non solo, con il ministro Lupi. Presenti anche il governatore Claudio Burlando, il sindaco Marco Doria, rappresentanti della Provincia e di Autostrade per l’Italia.

La Gronda, rientra tra “le infrastrutture necessarie alla Liguria”, inserita nell’accordo di programma quadro tra il Governo e la Regione
Liguria. A ottobre, dunque, via alla conferenza dei servizi che valuterà l’integralità dell’opera. “Si inizia la fase vera – ha commentato Paita – è una buona notizia, la si dava per spacciata”.

“Abbiamo deciso che se sarà sostenibile faremo insieme il progetto Gronda – ha aggiunto l’assessore – altrimenti si procederà per lotti, iniziando dal potenziamento A7-A12”. Secondo quanto reso noto dal Ministero, infatti, è stata chiesta alla concessionaria Autostrade per l’Italia la verifica di una modalità di attuazione dell’opera che preveda lotti funzionali, individuandone le priorità in accordo con gli enti locali, anche tenendo conto dei tempi di realizzazione. In base all’attuale convenzione, il costo globale della Gronda prevederebbe aumenti del 20% a livello nazionale delle tariffe autostradali, un’ipotesi impraticabile. La divisione in lotti renderebbe invece più sostenibile il finanziamento dell’opera.

Al vertice romano si è parlato anche di altri due temi “caldi” per il territorio genovese. Per il Tunnel Rapallo-Fontanabuona si aprono infatti nuovi spiragli, con la convocazione della conferenza dei servizi nei primi mesi dell’anno nuovo. Ma anche il progetto di proseguimento della metropolitana genovese Terralba-Martinez sembra sia “piaciuto” al Ministro. “Ha detto che cercherà di inserire il finanziamento negli emendamenti dello Sblocca Italia”, ha concluso, soddisfatta, Paita.