Quantcast

Genoa, il programma per la festa dei 121 anni. Preziosi: “Sul mercato abbiamo lavorato bene”

genoa napoli agosto

Genova. Mancano solo due giorni, poi sarà il momento dei festeggiamenti. Il Genoa compie 121 anni e si prepara a celebrare l’evento sabato 6 settembre alla Fiera di Genova.

Si inizierà al mattino per terminare a notte fonda con un dj set dopo i fuochi artificiali. Ci sarà una scuola di danza, il Free Camp per i giovani e tanti gruppi musicali, tra cui Trilli, Rock and Roll Legend, Ascolese (Faber), Radio Gaga. La presenza della prima squadra come ciliegina sulla torta, con le rappresentative del settore giovanile e della scuola calcio. E naturalmente stand gastronomici in servizio per tutto il giorno.

In tema di solidarietà verrà effettuata una raccolta di medicinali per le popolazioni sotto pressione per i conflitti in Medio Oriente. In particolare per il popolo palestinese e per i civili residenti nella striscia di Gaza. Gli organizzatori della raccolta, che fanno capo a Music for Peace, invitano a consegnare antibiotici con scadenza 2015.

Del momento rossoblù ha parlato anche il presidente Enrico Preziosi. “Le scelte di mercato – ha detto – sono state condivise e, alla resa dei conti, riteniamo di aver operato bene migliorando l’organico. Le prime impressioni sono positive, poi è il campo a giudicare e una partita sola non fa testo. Il tempo dirà, siamo sereni e ringrazio chi ha lavorato allo scouting e dato il suo contributo. L’ultimo acquisto, di Lestienne, è stato uno sfizio personale. Vedremo se riusciremo a recuperare posizioni consoni al blasone del Genoa. Al mister ho chiesto di dare un gioco alla squadra. Se tutto girerà per il meglio, chissà, potremmo puntare alla parte sinistra. In caso contrario non sarà un problema. La festa dei 121 anni è un motivo di orgoglio per i genoani e per me. Auguri al mio e al nostro Genoa. Sono orgoglioso di essere il presidente del club di calcio più antico in Italia”.