Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sperimentazione in ambiente marino: società genovese ottiene finanziamento europeo, ma i costi erano “gonfiati”

Più informazioni su

Genova. La Guardia di Finanza di Genova, nelle scorse settimane, ha concluso un’indagine in materia di contributi pubblici, a carico del bilancio della Comunità Europea, destinati al finanziamento di progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale. I militari del Nucleo di Polizia Tributaria hanno controllato una società, operante nel settore della ricerca ed innovazione, che aveva richiesto un contributo pubblico per circa 334 mila euro per l’esecuzione di un’attività di ricerca sperimentale in ambiente marino.

Per giustificare l’entità dell’importo richiesto, la società aveva aumentato di circa 10 volte i reali costi di noleggio di un’imbarcazione equipaggiata con strumentazione scientifica. I costi gonfiati erano stati ottenuti grazie ad una società di comodo che figurava quale intermediario delle transazioni commerciali.

Inoltre, dai documenti acquisiti e dalle risultanze emerse anche con l’ausilio della componente aeronavale del Corpo, è stato accertato che l’imbarcazione risultava presente in più posti contemporaneamente. Il titolare della società dovrà ora restituire all’Erario quanto percepito.