Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Expo Fontanabuona Tigullio, ottima affluenza: incremento di giovani, famiglie e turisti stranieri foto

Calvari. Spenti i riflettori su Expo Fontanabuona Tigullio 2014, la Presidente dell’Agenzia di Sviluppo Gal Genovese Marisa Bacigalupo e il Direttore organizzativo Claudio Solari fanno il bilancio di questa edizione della manifestazione. I numeri sono stati senz’altro positivi e non solo in considerazione dell’indiscutibile difficoltà della situazione economica attuale ma anche in rapporto alle precedenti edizioni.

Mai come quest’anno gli espositori, interrogati con un questionario di gradimento sui risultati ottenuti per la loro attività e sull’impressione generale della macchina expo, hanno dato un feedback positivo su ogni voce, dall’immagine complessiva della fiera alla qualità degli allestimenti e del servizio e altresì ai buoni risultati di business. Inoltre, il richiamo di Expo Fontanabuona ha creato un indotto per le strutture ricettive e di ristorazione della valle che, in molti casi, hanno registrato il tutto esaurito per l’intero periodo della manifestazione.

L’affluenza ha superato quella del 2013, con un incremento del pubblico giovane e della famiglie e di turisti stranieri sia francesi che tedeschi. Molto apprezzata è stata la diversificazione dell’offerta sia espositiva, con stand alimentari, commerciali, di artigianato locale e hobbisti, sia per quanto riguarda gli eventi proposti. Quest’anno si è impostato il programma eventi sulla scelta di esibizioni scelte e di qualità, riproponendo spettacoli, come il concerto di musica classica e le commedie dialettali, per i quali è sempre stato riscontrato, negli anni passati, un’ampia partecipazione di pubblico. Sono state proposte anche alcune novità che, per il successo ottenuto, si sono rivelate vincenti: tra queste è da annoverare il denso programma culturale a cui ha collaborato l’Associazione chiavarese AmbientArti che è stato apprezzato dal pubblico tradizionale della fiera e ha inoltre richiamato un target interessato alle tematiche ambientali e culturali e alle varie forme d’arte.

Si è riconfermato il successo delle iniziative gastronomiche: in particolare i laboratori di cucina e la distribuzione di tipicità liguri sono stati un valore aggiunto, specialmente per l’Area 2. “Una grande soddisfazione per l’ottima riuscita di questa trentesima edizione – afferma Marisa Bacigalupo – il lavoro di squadra ha permesso di affrontare al meglio le difficoltà legate ai tagli che sono state superate grazie alla collaborazione di associazioni, enti, soggetti privati ed espositori stessi”.

Un ottimismo che si proietta nel futuro: la volontà della direzione è quella di progettare altri appuntamenti, della durata di un weekend, nel corso delle prossime stagioni per accompagnare il territorio all’appuntamento con Expo 2015.