Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sestri Levante, il Comune offre 1700 metri quadrati ai carabinieri: “La sede dell’Arma deve restare in città”

Sestri Levante. Il Sindaco di Sestri Levante, Valentina Ghio, facendo seguito agli scambi di corrispondenza avvenuti in questo ultimo periodo, per mantenere viva l’attenzione sul tema e nella ferma volontà di evitare il declassamento della Compagnia dei Carabinieri di Sestri Levante, ha inviato una comunicazione al Prefetto, al Ministero della Difesa, alla Regione ed ai vertici dell’Arma in relazione alla possibilità di trasferire la Compagnia nei locali messi a disposizione dal Comune di Sestri Levante consentendo così un notevole risparmio di spesa per l’Arma.

Il Sindaco ha fermamente rimarcato l’importanza del mantenimento della Compagnia di Sestri Levante. Da una parte si è sottolineato quanto la città, durante il periodo estivo, veda aumentare decisamente il numero di persone presenti sul territorio, anche in occasione di eventi di notevole richiamo e dall’altra parte si è evidenziato la necessità di rassicurare i cittadini che temono un calo della sicurezza in città: sono infatti nate spontaneamente diverse iniziative di raccolta firme che hanno trovato un importante riscontro, segno anche dell’apprezzamento che i cittadini hanno per il lavoro svolto sul territorio da parte della Compagnia.

Il Sindaco ha sottolineato quanto un accorpamento della Compagnia a quella di Chiavari andrebbe a creare un pesante disequilibrio nella collocazione delle Forze dell’Ordine, creando un vuoto territoriale da Chiavari a La Spezia.

Nella lettera è stata ribadita la disponibilità dell’Amministrazione Comunale a concedere, in comodato d’uso gratuito, quindi con un notevole risparmio per l’Arma.

I locali degli uffici comunali di viale Dante che si libereranno a breve a seguito di una riorganizzazione già programmata, fornendo una descrizione delle caratteristiche (1.700 mq oltre agli spazi esterni ed al parcheggio) ed allegando una planimetria dell’edificio per consentire una valutazione puntuale degli spazi che vengono offerti.

Gli uffici, sicuramente in possesso dei necessari requisiti in termini di logistica e metratura, permetterebbero la piena operatività di uomini e mezzi, garantendo inoltre un presidio centrale e strategico nel cuore della città.