Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

“Portofino 200 miglia”: partenza con cambio di rotta

Portofino. E’ puntualmente scatta, alle ore 14, la veleggiata “Portofino 200 miglia”, la regata velica che riporta Portofino al centro delle manifestazioni velistiche dell’estate.

Una bella flottiglia con tra barche tra i 7,5 metri (la Celestina) e i 12,3 metri (la Nair) tra cui quella del velista internazionale Roberto Westerman. Una regata finalmente open come si dice in gergo, aperta a tutti.

Nel corso del briefing tenutosi in mattinata, il direttore tecnico della regata Marco Cimarosti ha informato i partecipanti che a causa delle condizioni del tempo per rendere piacevole la veleggiata si è pensato di variarne il percorso (che in un primo momento doveva toccare Gorgona, Capraia e Giraglia) limitandolo a circa 120 miglia, toccando, quindi, la sola Isola Gorgona per poi tornare tra la mattina e la sera di domani a Portofino.

Il fattore condizionante è stato spiegato da Gianfranco Meggiorin, responsabile di Navimeteo (la società meteo marina che monitora nel mondo circa 500 barche e yacht), il quale ha spiegato ai partecipanti le condizioni in cui si troveranno durante la regata che comunque, ha sottolineato, saranno non certo proibitive.

“Oggi giornata di intervallo nelle perturbazioni che dovrebbero riprendere dalle 12 di domani con possibili locali temporali, poi il tempo a sud della Liguria migliorerà”.

“Sarà una regata tecnica quindi – ha sottolineato il coordinatore Amedeo Solimano, salutando i partecipanti -. È la prima edizione, buon successo di equipaggi, ma stiamo già pensando al domani, all’anno prossimo, intanto godiamoci quella che è diventata come negli anni ’80 la Portofino-Gorgona-Portofino. Vogliamo rilanciare le regate nel borgo”.

Durante il briefing è intervenuto anche il responsabile della sicurezza in mare Safetyworld, Umberto Verna, che ha ricordato a tutti i partecipanti le norme per la sicurezza in mare e i riferimenti per le emergenze.

Novità importante è il tracking della regata in tempo reale. Attraverso il sistema Navimeteo, partner della manifestazione, sono state dotate le barche di un transponder satellitare in grado di far rilevare sulla carta la posizione di ogni singola imbarcazione. Si potranno visionare alcuni parametri come la posizione, la velocità e il percorso attraverso il sito della regata al link: http://www.portofino200miglia.org/tracking.html.

La premiazione è confermata per domenica 24 agosto, sempre a Portofino. Numerosi i premi in palio: alla barca che stabilirà il primo record andrà il “Trofeo Vele d’Oro”. Numerosi i premi per le barche classificate nei vari raggruppamenti; gadget per tutti gli equipaggi con estrazione finale di un ciclomotore.