Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Per la prima volta Serra Riccò intitola una via a una donna: suor Maria Assunta, al secolo Maria Angela Oliveri

Serra Riccò. Domenica 10 agosto alle ore 16.30 solenne cerimonia di intitolazione di una strada in frazione Orero, località Chiesa.

L’amministrazione comunale intende ricordare la figura di Suor Maria Assunta, al secolo Maria Angela Oliveri, educatrice impegnata nella comunità locale. Interverrà monsignor Marco Doldi, Vicario Generale della Diocesi di Genova. Suor Maria Assunta, immacolatina, nacque a Campoligure il 10 novembre 1897. Si trasferì ad Orero all’età di 27 anni per dare seguito alla volontà testamentaria di Vittoria Semino che affidò all’ordine la villa padronale costruita in località Crocetta per realizzare un asilo infantile ed una scuola elementare, attività solennemente inaugurate il 20 ottobre 1925. Vincitrice del concorso bandito dal Ministero dell’Istruzione, nel 1933 venne nominata maestra nella scuola comunale di Orero. Per oltre 40 anni seguì con entusiasmo non solo la preparazione didattica, ma soprattutto l’educazione dei ragazzi accompagnandone la crescita con attività formative, ricreative e di catechesi.

Madre Maria Rosangela Sala, Superiora Generale dell’ordine ed alunna di Suor Maria Assunta, la ricorda quale: “maestra intelligente ed attenta, formatrice della persona e dell’animo, entusiasta e preoccupata per tutti, serena e pronta di fronte agli imprevisti…Ricordare Orero era per lei guardare ad una famiglia grande, amata, per la quale aveva speso la maggior parte degli anni della sua vita, si era battuta, aveva sofferto e sempre aveva portato nel cuore…Suor Maria Assunta pregava per gli Oreresi, per i suoi ex alunni e per le loro famiglie con la stessa tenerezza di una mamma che veglia sui figli benché grandi, ma forse proprio per questo ancor più bisognosi di luce e di aiuto. Credo conoscesse tutti gli Oreresi per nome…”.

L’intitolazione si inserisce nelle manifestazioni per la Festa Patronale che raccoglie gli abitanti nella tradizionale cena sotto le stelle sabato 9 e domenica 10 agosto. Nelle due serate a partire dalle 19.30 si potranno gustare le specialità locali tra cui ravioli, polenta e carne alla brace oltre alle prelibate torte. Tutto fatto in casa!

Lunedì 11 agosto alle 21.00 Festa di San Luenzin con musica dal vivo presso il Parco Comotto.