Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Parcheggia la moto rubata sulle strisce, poi aggredisce il poliziotto: inseguimento per le vie di Teglia

Più informazioni su

Teglia. Una moto parcheggiata di traverso sulle strisce pedonali in piazza De Caroli ha insospettito un agente del commissariato di Cornigliano libero dal servizio. Con un’app del proprio smartphone ha quindi controllato la targa del mezzo, che è risultato rubato. Immediatamente ha contattato il 113 richiedendo l’intervento di una volante per ulteriori accertamenti, ma in quel mentre una persona si è avvicinata al mezzo e, dopo aver calzato un casco, vi è salito sopra e lo ha avviato con una chiave.

A quel punto l’agente ha deciso di intervenire e, dopo essersi qualificato come appartenete alla Polizia di Stato, ha chiesto all’uomo di esibire un documento d’identità. L’uomo però ha affermato di non averne e ha iniziato a mostrare segni di nervosismo. Quando ha capito che di lì a breve sarebbe arrivata una volante, si è scagliato contro il poliziotto, strattonandolo e spintonandolo, per poi fuggire a piedi. Raggiunto in via Barabini di Teglia, è stato bloccato dal poliziotto, con l’aiuto degli operatori della volante.

Gli accertamenti nella banca dati delle forze di Polizia ha confermato la denuncia di furto presentata a luglio dal proprietario del motoveicolo. Per tale motivo l’uomo, identificato come un cittadino marocchino di 52 anni, irregolare in Italia e con precedenti di Polizia per reati contro il patrimonio e in materia di stupefacenti, è stato arrestato per il reato di resistenza a pubblico ufficiale e denunciato per il reato di ricettazione. A suo carico sono stati sequestrati il casco e la chiave usata per avviare il mezzo, nonché due mazzi di chiavi di cui tre di scooter, per gli ulteriori accertamenti.